Diabete: un milione di italiani è malato e non lo sa

Sono tre milioni gli italiani colpiti dal diabete, ma un terzo ancora non ne è consapevole.

Sono i dati emersi durante il convegno “Prendersi cura del cittadino con patologia cronica: risultati e prospettive”, organizzato a Genova da Anci Liguria, Federsanità e Fiaso. Nel mondo i malati di diabete mellito di tipo 2 sono 382 milioni: un numero che, secondo gli esperti, è destinato a salire 592 milioni entro il 2035, con un aumento del +55%.

Aspettative di vita ridotte anche di 10 anni

Il diabete di tipo 2 riduce l’aspettativa di vita in Italia da 5 a 10 anni.

“Più l’età media della popolazione italiana invecchia, più avremo persone affette da diabete di tipo 2, con l’aumento del rischio di patologie concomitanti”: ha spiegato Maurizio Dore, presidente nazionale di Federsanità Servizi. Per questo motivo la necessità di effettuare una prevenzione più veloce rappresenta la “sfida” fondamentale per contrastare i rischi di questa patologia.

Un male dai costi elevati

Stando ai dati, il costo medio del trattamento sanitario di un paziente diabetico in Italia è di 2.783 euro all’anno, distribuiti tra acquisto dei farmaci (7%), terapie contro le complicanze (25%), ricoveri ospedalieri e cure ambulatoriali (68%).

 

50 striscette per misurarsi la glicemia, 60 euro

Ma anche tenere la glicemia sotto controllo ha un costo elevato: 50 “striscette” per misurarla costano, in media, in farmacia 60 euro e se ne usano almeno due algiorno.

Inoltre sottolinea Dore: “I farmaci anti-diabete costano 559 milioni di euro ogni anno all’Italia, su un totale della spesa per il diabete di circa 10 miliardi di euro, quasi il 10% del fondo sanitario nazionale”. E aggiunge: “Prevenzione, efficiente controllo della malattia e utilizzo dei farmaci anti complicanze sono le uniche strade per tenere sotto controllo questa voce della spesa sanitaria in costante aumento negli ultimi anni”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto