Fabrizio Corona lascia il carcere, va nel centro Exodus di don Mazzi

Lascerà il carcere di Opera per essere affidato al centro di riabilitazione Exodus di Don Antonio Mazzi a causa di motivi di salute. Si tratta dell’ex fotografo dei vip Fabrizio Corona sul quale si è appena pronunciato il magistrato di sorveglianza Giovanna De Rosa. Sospesa dunque l’esecuzione della condanna e accolta la disponibilità manifestata da don Mazzi fin dal 15 gennaio scorso quando di lui ha detto che “non era un terrorista”.

A inizio anno chiesti i domiciliari per depressione e psicosi

Da tempo l’uomo cercava una via d’uscita a una detenzione che si annunciava molto lunga, dati i 13 anni e 2 mesi che gli si prospettavano dietro le sbarre. A febbraio si era rivolto ai magistrati chiedendo la possibilità di dimostrare il proprio cambiamento. Poi era stata disposta una perizia psichiatrica con cui valutare la compatibilità con il carcere e il suo difensore, Ivano Chiesa, aveva chiesto gli arresti domiciliari. Motivo: depressione e psicosi che, vista la decisione del tribunale di sorveglianza, devono essere state riscontrate anche dai periti.

aaafabriziocorona02

Vallettopoli l’inizio dei guai di Corona

Coinvolto sul caso Vallettopoli, era stato condannato per questa vicenda in via definitiva, ma aveva tentato di sfuggire alla detenzione andando in Portogallo, a Lisbona. A Opera era entrato nel gennaio 2013 per i 5 anni inflittigli nella vicenda delle immagini di David Trezeguet, vicenda in cui era stato accusato di estorsione aggravata. Gli anni erano cresciuti perché in seguito si erano aggiunte altre vicende, comprese la bancarotta della sua società.

Anche Celentano e Travaglio tra le voci a suo favore

Negli ultimi 2 anni sono state diverse le voci che si erano levate per chiedere per lo meno un alleggerimento delle misure imposto da Corona. Tra quelle più note, Adriano Celentano e il giornalista Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano, dopo che la Cassazione aveva annullato un sconto di pena a 9 anni concesso in appello. “Perché Fabrizio Corona è ancora in prigione? Perché? È puro accanimento. Ma di che cosa stiamo parlando? Di un ragazzo che ha fatto qualche fotografia ed è fuggito a bordo di una Fiat 500 in Portogallo? Suvvia”, aveva dichiarato don Mazzi che ora sembra a un passo dall’ottenere la custodia dell’uomo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto