Internazionali: il sogno di Fognini si spegne al 3° set, in semifinale ci va Nadal

Finisce al terzo set il sogno di Fabio Fognini. In semifinale ci va Rafa Nadal, che conclude i quarti di finale con un 4-6, 6-1, 6-2.

Delusissimo Fabio, che però domani – con la moglie Flavia Pennetta – potrà festeggiare il primo compleanno del piccolo Federico.

Fabio comunque ha giocato i migliori Internazionali di Roma di sempre. Oggi, però, ha trovato di fronte un Nadal infrangibile.

Il primo set all’italiano

Fabio Fognini strappa a Rafa Nadal il primo set: 6-4 per l’azzurro, che perdeva 1-4 e – con grande concentrazione – è riuscito a rimontare.

Il gioco di Fognini per larga parte del set è stato perfetto, ma ora attende la reazione dello spagnolo nel secondo set.

 

Sotto Fabio nel secondo set

Va subito sotto Fabio nel secondo set. Anzi a un certo punto sembra che l’azzurro inizia a pensare al terzo. In ogni caso Rafa Nadal chiude il set con un indiscutibile 6-1. I due tennisti cercano nel terzo set la qualificazione alla semifinale di Roma.

Il primo quarto di finale di Fabio a Roma

Il primo quarto di finale della sua carriera agli Internazionali di Roma sarà un’avventura “tosta” davvero per Fabio Fognini. L’azzurro si troverà di fronte, infatti, il campionissimo della terra rossa Rafa Nadal, che ieri ha battuto il next gen Denis Shapovalov in due set: 6-4, 6-1.

L’appuntamento è per mezzogiorno di oggi (diretta SkySport).

Nei percedenti con Fognini il tennista spagnolo (nella foto in basso) ha vinto 10 volte, l’italiano – invece – soltanto 3. Ma la partita è aperta, se Fabio è concentrato come nei giorni scorsi.

 

La vittoria di Fabio stamattina

Un Fabio Fognini molto nervoso porta a casa, comunque, il primo set contro il tedesco Peter Gojowczyk. 

Finisce 6-4, ma l’avversario di Fabio era riuscito a portarsi sul 3-2 a suo favore. Poli, con diversi punti contestati, Fognini è riuscito a passare davanti.

In palio i quarti di finale degli Internazionali di Roma.

Anche il secondo set è molto teso, ma sul 4-4 l’italiano innesta una marcia in più e chiude in due set: 6-4, 6-4.

Fabio accede ai quarti degli Internazionali di Roma, a 31 anni, per la prima volta nella sua storia.

Domani il piccolo Federico compie un anno

Domani – 19 maggio – Federico, il figlio di Fabio e di Flavia Pennetta, compirà un anno. Un momento importante per tutta la famiglia.

 

La grande vittoria contro Thiem

L’azzurro Fabio Fognini ha conquistato ieri l’accesso agli ottavi di finale degli Internazionali Bnl d’Italia 2018, eliminando l’austriaco Dominic Thiem, numero 8 del ranking mondiale e sesta testa di serie, in tre set con il punteggio di 6-4, 1-6, 6-3.

L’austriaco, in un accesso di rabbia dopo aver perso il servizio nel game decisivo, ha spaccato la sua racchetta. Non è la prima volta che accade (guarda il video del torneo di Miami 2017).

Anche l’italiano aveva lanciato più volte la racchetta sul campo, ma non l’aveva mai rotta.

A mezzogiorno di nuovo in campo

Fognini, numero 21 Atp, affronterà oggi alle 12 il tedesco Peter Gojowczyk, che ha eliminato ieri l’azzurro Lorenzo Sonego.

Fabio ha perso nettamente il secondo set

“Penso di aver giocato una partita di livello, ho passato i primi game del secondo set aspettando lui e ho sbagliato qualcosina in più. Sul 5-0 dovevo ormai pensare al terzo e infatti ho iniziato carico, credo di aver meritato”: questa l’analisi di Fabio Fognini dopo la vittoria su Dominic Thiem al secondo turno degli Internazionali Bnl d’Italia di tennis: “E’ un’altra partita che metto in saccoccia con un livello più alto rispetto a lunedì anche se forse un po’ più discontinuo. Per come arrivavo a questo torneo non avevo nessuna pretesa ma ci tenevo a giocare davanti al mio pubblico. Finalmente connettiamo. Nell’anno in cui arrivai da top-15 (2014, ndr) dopo la vittoria su Murray in Davis, avevo più aspettative e giocai una partita orribile contro Rosol: non dimenticherò mai di essere uscito tra i fischi”.

Il problema alla caviglia persiste

Apprensione poi per il problema alla caviglia: “Sulla terra è tornato, mentre era sparito all’improvviso ad Indian Wells e Miami. C’è qualcosa che non va quando scivolo, dopo Parigi mi prenderò sicuramente una pausa”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto