“Piangeva troppo”: mamma di Frosinone strangola il figlio di 2 anni

È stato strangolato dalla madre il piccolo Gabriel, 2 anni, morto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 17 aprile, a Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone. È quanto hanno accertato i carabinieri che hanno fermato la donna, 29 anni. In carcere è arrivata al termine di un lungo interrogatorio condotto nella notte.

Ha accusato un’auto pirata

La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio: la donna ha raccontato al 118 che il piccolo era stato investito in località Volla da un’auto poi fuggita. Un racconto che non ha convinto e ha fatto scattare gli ulteriori accertamenti dei carabinieri. Il bambino era nato a Sora l’11 dicembre 2016. La donna avrebbe perso il controllo in seguito alla richiesta del figlio di tornare dalla nonna. Inoltre “piangeva troppo”. Di qui il tracollo della mamma.

La madre è a Rebibbia

Lo avrebbe soffocato stringendogli il collo e chiudendogli la bocca. La salma del piccolo è stata portata nella camera mortuaria dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino a disposizione dell’autorità giudiziaria. La madre si trova nella sezione femminile della casa circondariale di Roma-Rebibbia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto