E-commerce: oscurati 174 siti, vendevano prodotti contraffatti e pericolosi

Sono 174 i siti oscurati dall’Antitrust perché ingannavano i consumatori vendendo prodotti presentati come di marca, ma in realtà contraffatti. Gli operatori fraudolenti, tutti stranieri, sono stati raggiunti da 6 provvedimenti e le loro attività sono state segnalate al nucleo speciale antitrust della guardia di finanza.

Occhiali e scarpe cancerogene

All’oscuramento si è giunti dopo le segnalazioni di Adoc e Indicam. Più nello specifico, erano stati messi in vendita occhiali da sole di note case che non solo non erano di marca, ma non avevano nemmeno lenti protettive dai raggi Uv e dunque erano pericolosi. C’erano poi scarpe spacciate per Nike, Timberland, Gucci, Fendi e Michael Kors importate dalla Cina e contenenti cromo esavalente, sostanza cancerogena.

Orologio che potevano provocare ustioni

Si aggiungono capi d’abbigliamento trattati con prodotti chimici in grado di avere effetti negativi sul sistema ormonale maschile mentre, per quanto riguarda la bigiotteria e gli orologi presentati come Tiffany, Gucci, Fendi, Michael Kors, non solo non erano d’argento, ma contenevano anche nichel che poteva provocare allergie e ustioni.

“Cloni identici agli originali”

“I consumatori erano tratti in inganno dalla struttura dei siti”, scrive HelpConsumatori.it, “predisposti in modo da apparire rivenditori ufficiali dei marchi e dei prodotti pubblicizzati: non solo i nomi, ma anche le immagini e le foto inserite, a fronte di sconti consistenti rispetto ai prezzi ufficiali, tendevano a rendere credibili le offerte. Per l’allestimento e per la grafica, questi siti risultavano su Internet cloni di quelli originali, senza fornire le informazioni prescritte dalla legge sui diritti degli acquirenti in tema di recesso, ripensamento e garanzia”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto