Napoli, frode fiscale sui carburanti: maxisequestro da 60 milioni di euro

La guardia di finanza di Napoli ha eseguito un maxisequestro di beni per 60 milioni di euro nei confronti di un’associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale nel settore dei carburanti. I finanzieri del primo gruppo hanno operato, d’intesa con l’Agenzia delle dogane, su delega della procura della Repubblica di Napoli.

Sedi in diverse regioni

Lo hanno fatto nei confronti dei rappresentati legali di società, con sedi in Campania, Lazio, Emilia Romagna, Calabria e Sicilia. Nel luglio del 2019, nell’ambito della stessa operazione erano stati sequestrati oltre 7 milioni di litri di gasolio, scaricati nel porto di Napoli da una nave proveniente dalla Spagna – Cartagena – e battente bandiera maltese.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto