Val di Susa: morti i 3 alpinisti dispersi, sono due fidanzati e la guida (foto)

Sono stati trovati morti i due scialpinisti e la guida alpina – tutti di Torino – che ieri non erano rientrati da una escursione sul Monte Chaberton, in alta Valle di Susa al confine tra Italia e Francia. Secondo i soccorritori sono stati travolti da una valanga, che li ha trascinati a valle per centinaia di metri.

Colpiti dalla massa di neve, se pur non di grandi dimensioni, i tre sono caduti lungo un canalone ripido. È molto probabile che le cause del decesso siano i traumi riportati nella caduta.

Sono Margherita Beria d’Argentina, di 24 anni, il fidanzato Antonio Lovato Dassetto, di 28 e la guida Adriano Trombetta di 38 anni.

 

 

Margherita maestra di sci

Margherita (nella foto qui sopra in veste di scialpinista e sotto durante una recente vacanza a Maiorca, fissata dalla sua pagina Instagram), maestra di sci, universitaria e figlia del sindaco di Sauze di Cesana, Maurizio Beria, è cresciuta sulla neve con le due sorelle e negli ultimi anni si è innamorata di skialp e freeride.

Era molto esperta e da alcuni mesi collaborava con importanti aziende del settore.

Antonio Lovato Dassetto (nella foto qui sopra) era un piccolo imprenditore: ha fondato un’agenzia di viaggi per appassionati di free climbing e vela. Insieme hanno affrontato decine di gite. La terza vittima è Adriano Trombetta, 38 anni, guida alpina dal 2003 (nella foto in basso): arrampicare era la sua passione: “Per me questo non è un lavoro”, scriveva soddisfatto sulla sua pagina Facebook.

I corpi in territorio italiano

Questa mattina l’elicottero dei soccorsi, che hanno visto impegnati nelle ricerche soccorso alpino, carabinieri e gendarmeria francese, ha individuato i loro corpi in territorio italiano, sotto il Coletto di Cresta Nera, nel Comune di Cesana.

Quindi è iniziato il recupero dei corpi.

Erano partiti ieri mattina per un’escursione sul monte, a quota 3.100 metri. Le loro auto erano state ritrovate al Monginevro, da dove il gruppo era partito per raggiungere il massiccio.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto