Toyota richiama quasi 3 milioni di suv: problemi alle cinture di sicurezza

L’azienda ci tiene a precisare che si tratta di un provvedimento prudenziale. Sta di fatto che la Toyota ha richiamato 2 milioni e 870.000 suv per problemi alle cinture di sicurezza del sedile posteriore. Perché? Il motivo sta in potenziali danni al telaio metallico in caso di collisione, soprattutto frontale.

aaatoyotavanguard

In Europa si tratta di 625.000 veicoli

Se accadesse, le cinture potrebbero tagliarsi e non trattenere il passeggero, che sarebbe scaraventato in avanti. I modelli sono i Rav4 (nella foto di apertura) prodotti dal luglio 2005 all’agosto 2014 e il Vanguard (nell’immagine sopra), realizzato da gennaio 2005 a gennaio 2016, in questo caso venduto solo in Giappone. Inoltre La quantità di veicoli ritirati comprendono 1,33 mezzi in America del nord, 625.000 in Europa, 434.000 in Cina e 177.000 mila in Giappone.

“C’è il rischio di lesioni”

“In alcuni veicoli”, spiega Toyota in una nota, “in caso di incidente frontale ad alta velocità, la struttura metallica del sedile posteriore potrebbe venire a contatto con la cinghia della cintura di sicurezza e tagliarla. Solo in queste condizioni, la cintura potrebbe non trattenere correttamente l’occupante, aumentando il rischio di lesioni in un incidente”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto