Squalificati Gattuso e il medico del Milan per insulti a arbitro della Supercoppa

L’allenatore del Milan, Gennaro Gattuso, è stato squalificato per un turno, che sconterà in campionato, dopo la finale di Supercoppa giocata e persa, a Gedda, contro la Juventus. Il tecnico del Milan è stato fermato “perché al termine della gara, con fare minaccioso, in prossimità del direttore di gara (Banti, ndr), contestava urlando una sua decisione, nonché per avere successivamente, in attesa della premiazione, rivolto all’arbitro parole offensive ed insinuanti”. Dovrà inoltre pagare una ammenda di 15mila euro.

 

Salterà la panchina di Marassi

Gattuso non sarà quindi in panchina a Marassi, contro il Genoa, lunedì prossimo. Ma il Milan dovrà fare a meno per un turno anche di Kessie (espulso per un fallo di gioco su Emre Can), Romagnoli (diffidato, ammonito per proteste, con l’aggravante di essere il capitano) e Calabria (diffidato, ammonito per comportamento scorretto).

Squalificato anche il medico del Milan

A tutto il 4 febbraio 2019 è stato squalificato Mario Brozzi, medico del Milan, “perché al termine della gara, con fare arrogante e dispregiativo, rivolgendosi ad un proprio calciatore, proferiva, percepito dal direttore di gara, parole gravemente offensive e insinuanti”. La Juventus, invece, perde per un turno Pjanic, ammonito per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto