Libia: liberi i pescatori italiani con Conte e Di Maio

Finalmente un successo sulle sponde del Mediterraneo. “Grazie all’Aise (la nostra intelligence esterna) e a tutto il corpo diplomatico che hanno lavorato per riportarli a casa. Un abbraccio a tutta la comunità di Mazara del Vallo. Il Governo continua a sostenere con fermezza il processo di stabilizzazione della Libia. È ciò che io e il presidente Giuseppe Conte abbiamo ribadito oggi stesso ad Haftar, durante il nostro colloquio a Bengasi”: la notizia arriva dal ministro degli Esteri Di Maio, che la pubblica su Facebook.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio sono andati in Libia a riprenderli.

A Bengasi, roccaforte del generale Khalifa el-Haftar erano trattenuti da inizio settembre gli equipaggi di due pescherecci italiani di Mazara del Vallo: 18 persone, tra cui 8 italiani, 6 tunisini, 2 indonesiani e 2 senegalesi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto