Champions: Napoli-Besiktas soltanto in pay tv (Premium Sport, 20,45)

Champions: dopo la vittoria della Juve ieri a Lione, stasera tocca al Napoli affrontare nello stadio di casa i turchi del Besiktas. Gli azzurri di Sarri (nella foto grande) finora nel girone hanno giocato due partite con due vittorie e sono quindi a 6 punti a punteggio pieno. I turchi, invece, hanno pareggiato due volte e sono secondi in classifica con 2 punti.

“Affrontiamo una squadra forte, che ha capacità di non perdere mai e quindi abbiamo bisogno di un Napoli che abbia entusiasmo, lucidità e giochi con il giusto livello di applicazione e di determinazione”: ha dichiarato ieri Maurizio Sarri, che non sottovaluta l’avversaria di Champions. Anzi considera il Besiktas una squadra solida e pericolosa.

La partita, che inizia alle 20,45, sarà trasmessa solo in pay tv su Premium Sport di Mediaset.

Il rispetto per gli avversari turchi

”Il Besiktas fino ad ora – ha detto Sarri alla vigilia in conferenza stampa – ha fatto due buone partite e mi è piaciuto il fatto che anche a Lisbona,  nonostante qualche momento di difficoltà, sono rimasti dentro alla partita. Il pareggio per come è maturato può sembrare casuale, ma è merito loro perchè non hanno mai mollato. Con la Dinamo Kiev meritava forse qualcosa di più”. ”È una squadra solida sul piano mentale – conclude Sarri – e sicuramente è difficile da affrontare”.

a-gabbiadini

Il “caso Gabbiadini”

Gabbiadini (nella foto qui sopra) deve adattarsi alla squadra, ha detto poi l’allenatore degli azzurri che sarò costretto a privasi del centravanti polacco Milik per diversi mesi.

“Ho fiducia totale in questa squadra che nelle ultime due partite non ha fatto bene come aveva fatto per mesi. Può succedere. Abbiamo idea di che cosa abbiamo sbagliato, ci stiamo lavorando”. Maurizio Sarri dispensa ottimismo alla vigilia del terzo impegno nel girone di Champions League contro il Besiktas. “Stiamo lavorando senza crearci grandi problematiche perché dobbiamo avere la testa libera e fiducia nei nostri mezzi, con la consapevolezza di quello che abbiamo sbagliato”.

“Se si fa questo – ha concluso Sarri – ci si può riprendere. Si può sbagliare, a noi è successo. Non ci siamo considerati fenomeni fino a 15 giorni fa e non ci consideriamo scarsi ora. È difficile mantenere equilibrio nel mondo del calcio, ma noi lo dobbiamo fare”.

“Gabbiadini non si deve adattare a me, ma alla sua squadra che ha un modo di giocare che io ho accompagnato e non imposto. Le caratteristiche di gioco della squadra – aggiunge Sarri – sono queste e Manolo si deve adattare. Non c’è allenatore che possa andare contro le caratteristiche dei giocatori e neppure che sacrifica alle caratteristiche di uno quelle di altri sette-otto”. “Gabbiadini – conclude – lo sa fare, sta attraversando un momento difficile ma la sua professionalità lo aiuterà”.

 

a-alionejuve

L’importante vittoria della Juve a Lione

Champions: importantissima vittoria della Juve a Lione. I bianconeri vincono 1-0 dopo una partita molto dura, decisa dalla rete di Cuadrado, entrato nel secondo tempo, al 76°.

Ma il vero protagonista della serata di Champions è stato Gigi Buffon, che ha compiuto tre parate miracolo, tra cui un rigore di Lacazette (nella foto sotto) nel primo tempo. La rete decisiva è stata segnata quando la Juve era già in 10 per l’espulsione di Lemina, arrivata al 54°. La Juve sale a 7 punti nel girone, con due trasferte già giocate e 4 punti di vantaggio sul Lione, tero in classifica. Quindi qualificazione fin qui scontata.

a-lacazzette

 

La partita in chiaro su Canale 5

Stasera regalo di Canale 5 ai tifosi della Juve. La partita di Champions tra il Lione e i bianconeri sarà trasmessa “in chiaro” sul maggior canale di Mediaset, a partire dalle 20,45.

La telecronaca è affidata come sempre a Sandro Piccinini con Aldo Serena seconda voce. A bordo campo Gianni Balzarini e Claudio Raimondi. Oltre alle 14 telecamere del segnale internazionale, Mediaset integrerà le immagini con quattro telecamere esclusive. Al termine dell’incontro, servizi, commenti e interviste nel programma post-partita condotto da Sandro Sabatini con Giorgia Rossi. In studio Arrigo Sacchi, Alessio Tacchinardi, Graziano Cesari e collegato da Lione l’ex centravanti della Juve, David Trezeguet.

 

Nella Juve in forse Chiellini

Allegri, che dovrebbe recuperare Pjanic dopo la gastroenterite, riacquista anche Khedira e Dani Alves, a riposo in campionato.
Nuovi accertamenti, invece, nel pomeriggio per Giorgio Chiellini, che si è fermato durante la rifinitura per un risentimento muscolare alla coscia sinistra. L’esame servirà a stabilire se il difensore potrà già essere usato o meno stasera a Lione.

 

Le probabili formazioni
L’allenatore Genesio dovrebbe mandare in campo il Lione col 3-5-2, schierando dal primo minuto: Lopes, Yanga-Mbiwa, Nkoulou, Diakhaby, Rafael, Darder, Gonalons, Tolisso, Morel, Lacazette (nella foto sopra) e Fekir.

a-higua
Anche Allegri dovrebbe schierare la Juventus con un 3-5-2 con Buffon, Barzagli, Bonucci, Benatia, Dani Alves, Pjanic, Lemina, Khedira, Evra, Dybala e Higuain (nella foto qui sopra).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto