San Marino: dopo 4 anni un prete la lascia e lei racconta la love story a tutti

A lui si era rivolta per una crisi spirituale. Era il 2011 e di certo non immaginava che quel sacerdote della diocesi di San Marino e del Montefeltro avanti con l’età sarebbe diventato il suo amante per oltre quattro anni. Lei è una riminese cinquantenne divorziata che al religioso è rimasta legata fino a un paio di mesi fa e che ora, a relazione conclusa, ha deciso di raccontare quella storia d’amore travagliata da ovvia clandestinità e da crescenti incomprensioni.

“Era il principe azzurro”

Tutto inizia con uno scambio di mail innocuo, consigli per ritrovare la fede perduta. Lei si sente rassicurata da quel sacerdote saggio, che sembra sempre trovare le parole giuste. E poi arrivano le telefonate, gli incontri in canonica, una cena al ristorante e la dichiarazione di lui: si è innamorato e lei lo ricambia. “Era il principe azzurro, l’uomo con cui avevo trovato la felicità”, dice al donna al quotidiano Il giorno.

Le diceva: “Sei mandata da Satana”

Certo, c’è da mantenere il segreto più assoluto. “Per lui ho fatto tutto: ho cambiato colore dei capelli, ho smesso di truccarmi, ero arrivata a vestirmi come voleva lui”. I rapporti si fanno via via più difficili, “lui cambia” e comincia un’altra fase, quello del mollarsi e riprendersi senza che i 2 siano capaci di dirsi addio definitivamente. Nonostante il prete le dica che “è stata mandata da Satana” e inizi – sempre secondo il racconto della riminese – a flirtare con altre.

La diocesi ha convinto il prete a dimettersi

Quando lei minaccia di lasciarlo, lui ricambia le minacce dicendo che la farà finita. “Mi ha ferito nell’anima, mi ha destabilizzato”, ricorda oggi aggiungendo di aver sperato – e di sperare – nella riforma del celibato dei sacerdoti che Papa Francesco – secondo lei – potrebbe introdurre. Intanto è andata in terapia, risente fisicamente di una relazione tanto travagliata e osserva le mosse della diocesi a cui ha raccontato tutto. E che ha convinto il prete a lasciare i suoi incarichi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto