La ex moglie di Antonio Candreva: “Da 5 anni da lui ricevo solo denunce”

Un ex marito con il quale i rapporti sono difficili così come difficili sono i rapporti tra lui e la figlia. A parlarne è Valentina Biancifiori, ex-moglie del calciatore di Inter e Lazio Antonio Candreva, e lo fa davanti alle telecamere di Domenica Live, a fianco di Barbara D’Urso, dove inizia il racconto: “Ci siamo conosciuti nel 2006 quando ancora non era famoso come oggi. Io ho lasciato tutto, studi, famiglia, amici per seguirlo. Nel 2010 ci siamo sposati. Nel 2011 è nata Bianca. Nel 2013 la nostra storia è finita per colpa mia, io non lo amavo più. È stata una decisione sofferta da parte mia e ovviamente lui ha sofferto”.

“Anche lui non era più innamorato”

Il seguito è la ricostruzione di un rapporto che non si interrompe, ma non porta felicità: “Ci siamo lasciati con la speranza di poter ricucire il rapporto, ci abbiamo anche riprovato per un periodo, ma non ha funzionato, lui mi ha detto che non era più innamorato”. Il problema, continua Valentina Biancifiori, è stato il dopo. “Subisco continue azioni legali da parte sua, abbiamo l’affido condiviso, mi ha chiesto per tre volte che la bambina viva da lui da Milano, senza motivazione. Lo chiede per dispetto”.

Il rapporto con la figlia

L’ultimo fronte di guerra è recentissimo. “La settimana scorsa ho ricevuto una denuncia per calunnia”, ha detto ancora la donna. “La denuncia precedente, a giugno scorso, è stata perché avevo mandato mia figlia a dormire da un’amichetta e io conosco benissimo la famiglia. Ha chiesto l’annullamento alla Sacra Rota del nostro matrimonio, portando avanti come motivazione, la sua incapacità di intendere nel momento del sì”.

La situazione della donna

“Io non chiedo nulla per me, lo chiedo per la bambina”, ha affermato ancora la ex moglie di Candreva. “Io prendo circa 4000 euro, pago mille euro di tasse. Uso quei soldi per pagare un affitto, vivo a Roma, ma sono umbra, e pago le spese legali. Io non ho un lavoro. Ho provato a cercarlo, ma lo devo cercare in determinati orari, perché poi devo stare con la bambina. E nessuno mi offre nulla, perché non ho mai lavorato e ho interrotto gli studi, non ho un curriculum”.

L’invito “distensivo”

A fronte dell’invito di Barbara D’Urso di lanciare allo sportivo un messaggio di distensione, Valentina ha guardato in camera e ha detto: “Andiamo a mangiare una pizza tutti insieme?”. Si resta in attesa della risposta.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto