La sindaca Raggi celebra le prime nozze gay in Campidoglio (video)

Sulle orme di Ignazio Marino, che delle nozze gay in Campidoglio aveva fatto una bandiera (peraltro pagata cara per le polemiche vaticane) anche la nuova sindaca, Virginia Raggi, ha celebrato questa mattina nella Sala Rossa del Campidoglio la sua prima unione civile omosessuale ai sensi della Legge Cirinnà. Gli sposi sono Francisco Raffaele Villarusso, 43 anni, nato a Cerignola, in provincia di Foggia, e Luca De Sario, 30 anni, di Roma (i due nella foto). Il sì è stato salutato da un grande applauso.

La sindaca: “Benvenuti, vi vedo emozionatissimi”
“Benvenuti, vi vedo emozionatissimi e giustamente. È un momento importante, una grande emozione – ha detto la sindaca – nasce una nuova coppia e una famiglia”. “Vi auguro una unione lunga e divertente – ha aggiunto Virginia – potrebbe avere qualche scossone ma vi auguro di superare gli ostacoli che la vita ci pone davanti. Questa è la sfida che vi accingete ad intraprendere, andate avanti a testa alta con forza e divertitevi, il segreto è divertirsi. Vi auguro una vita intensa” ha concluso la prima cittadina della capitale prima di leggere gli articoli del codice così come previsto dalla procedura.

Gli sposi: “È una forte emozione, ora siamo una famiglia”
“È una forte emozione. Questa legge ci rende tutti uguali. Bisogna avere il coraggio di essere felici”: così Francisco Raffaele Villarusso, uno dei due ragazzi uniti civilmente stamattina in Campidoglio dalla sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Lo abbiamo messo nero su bianco, ora siamo una famiglia, come lo eravamo già nella realtà di tutti i giorni” ha aggiunto l’altro giovane Luca De Sario, visibilmente emozionato.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto