Napoli: strangola la moglie e tenta di far credere che si sia suicidata

Ha ucciso la moglie strangolandola e ha cercato di far credere che la donna fosse morta suicida. Lo hanno scoperto i carabinieri di Giugliano, coordinati dalla procura di Napoli Nord, in merito alla morte di una donna il 12 luglio a Lago Patria. L’indagato aveva allertato i militari e il 118 asserendo che al suo risveglio aveva trovato la moglie, priva di vita, impiccata al cordino delle tende, nel salotto della loro abitazione.

Accusa di omicidio

Fin dal sopralluogo sono emersi dubbi sulla sua versione: l’esame autoptico ha confermato che la causa del decesso è stata strangolamento preceduto da colluttazione. Ora l’uomo, che è stato arrestato, dovrò rispondere dell’accusa di omicidio.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto