Uccide la moglie a martellate, i vicini: “Lei era sempre critica col marito”

Loretta Gisotti, una donna di 54 anni, è stata uccisa nella notte tra venerdì e sabato a martellate dal marito nella loro casa a Laveno Mombello, nel Varesotto.

Roberto Scapolo, agente di commercio nel settore ottico, 45 anni, ha confessato ai carabinieri di aver ucciso la moglie, che è morta dopo aver ricevuto tre martellate alla testa. Le voci raccolte dai media locali parlano di una “coppia tranquilla, senza figli, ma con due cani”, La violenza, quindi, sarebbe esplosa all’imprivviso, alla vigilia della partenza per le ferie. Ma non tutti danno questa versione.

 

a-omicidavarese

L’ha finita strozzandola

Scapolo (nella foto sopra e in alto insieme alla vittima) l’avrebbe finita strozzandola. Cinquantaquattro anni, makeup artist diplomata, quando i soccorsi sono arrivati sul posto, Loretta Gisotti era già morta. A chiamarli, dopo che suo marito si era costituito in caserma, sono stati i carabinieri.
L’uomo, del quale non sono ancora state fornite le generalità, al culmine di una lite ha colpito la donna alla testa con un martello almeno tre volte, poi l’ha strozzata. Nel passato della coppia non vi sarebbero episodi di liti violente. Il quarantacinquenne è stato condotto in caserma, dove è stato interrogato da un pm di Varese.

 

Era sempre critica col marito”

La Provincia di Varese riporta una versione molto favorevole all’omicida, attribuendola a vicini che mantengono l’anonimato.

Questo il passaggio chiave: “Certo, lei era sempre molto critica con Roberto, spiegano i vicini. Critica su ogni cosa. Nulla era mai abbastanza perfetto per lei e il marito, sempre stando ai conoscenti, non era quasi mai considerato all’altezza. E ieri mattina la donna avrebbe accusato il coniuge di non essere «nemmeno in grado di fare le valige e caricarle in auto. E questa sarebbe stata la classica goccia che fa traboccare il vaso”. Ma la vittima è la signora Gisotti, sarebbe meglio non dimenticarlo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto