Grenfell Tower: è ufficiale, Gloria e Marco sono morti nel rogo

Ora è ufficiale: Gloria Trevisan e Marco Gottardi, i due giovani coinvolti a Londra nel rogo della Grenfell Tower, sono morti. A comunicare la notizia l’avvocato della famiglia Trevisan, Maria Cristina Sandrin, contattato dalla Farnesina.
“Chiediamo a questo punto che vengano spenti i microfoni e le telecamere su questa vicenda e che venga rispettato il dolore di queste due famiglie”, ha dichiarato il legale.

Nelle foto in apertura e qui sotto i due ragazzi, vittime di un incendio di cui ancora non si conoscono le cause, anche se si sa che gli inquilini avevano a lungo protestato contro la mancata manutenzioe della Grenfell Tower.

 

 

Le notizie del 15 giugno

Terrore a Londra, nella notte del 14 giugno. Grida d’aiuto dall’interno di un grattacielo in fiamme. Testimonianze shock dalla scena dell’infermo di cristallo a Londra dove brucia la Grenfell Tower, grattacielo residenziale di 27 piani a North Kensigton. ”Sento grida d’aiuto mentre le fiamme divampano”, ha scritto fra gli altri su Twitter Fabio Bebber, da una casa vicina. Altri hanno udito gridare ”al fuoco” e visto cadere detriti.

Il bilancio improvvisamente si aggrava. Ma si poteva immaginarlo. La novità tragica arriva dalla polizia di Londra, che si augura che le vittime dell’incendio alla Grenfell Tower siano meno di 100. A dirlo è il comandante della operazioni, Stuart Candy, che non ha voluto dare indicazioni sulle stime fatte dalle autorità sui morti, ma spera che il numero non sia “di tre cifre”.

I due ragazzi veneti dispersi

Sono Gloria Trevisan e Marco Gottardi, entrambi veneti, i due italiani dispersi nel terribile incendio.

“Siamo stati al telefono con i ragazzi fino all’ultimo istante, poi ci hanno detto che l’appartamento era invaso dal fumo e le comunicazioni si sono interrotte. Speriamo solo in un miracolo”. Lo ha detto all’Agenzia Ansa Giannino Gottardi, il papà di Marco, l’architetto di San Stimo di Livenza (Venezia) che, assieme alla fidanzata Gloria Trevisan, padovana, risulta tra i dispersi (entrambi nel riquadro della foto in apertura).

I morti salgono a 12, i feriti 74

La polizia parlava inizialmente di 6 morti accertati. Invece alle 18 la cifra era salita “almeno” a 12. La Farnesina annuncia che due italiani risultano dispersi. Nel pomeriggio il numero dei feriti era salito a 74. L’edificio di edilizia popolare è stato evacuato. Si moltiplicano le polemiche proprio sulla manutenzione della Grenfell Tower. Perfino gli allarmi anti-incendio non sarebbero scattati.

Nelle ultime proteste gli inquilini scrivevano: “Non ci volete ascotare, servirà una tragedia per farci prendere sul serio”. Non sono stati – purtroppo – cattivi profeti.

 

“Mai visto nulla di simile”

 

”È stato spaventoso, molto brutto, non ho mai visto nulla di simile, è proprio un incendio enorme”: ha detto un altro testimone, Tim Downey, alla Bbc.
Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha definito il gigantesco incendio che sta divorando buona parte della Grenfell Tower, a North Kensington, come “un incidente grave”, precisando che sono stati mandati nella notte tutti i rinforzi disponibili.

Qui il video in diretta dell’incendio.

Impegnati più di 200 pompieri

Al lavoro ci sono oltre 200 pompieri, con una quarantina di mezzi, mentre sono state viste numerose ambulanze e pattuglie della polizia. Mandate anche le unità di soccorso dell’Hazardous Area Response Team. Le fiamme – col passar dlele ore –  sembrano aver perso d’intensità rispetto alle prime immagini del rogo, ma sono ancora chiaramente visibili. Mentre le tv mostrano vigili del fuoco tuttora impegnati a indirizzare i getti d’acqua dalle autoscale.

 

La colonna di fumo si vede nel centro della città
Una colonna di fumo si leva alle prime luci dell’alba visibile in gran parte del centro di Londra verso le 4.25 locali (le 5.25 in Italia) mentre prosegue lo spaventoso rogo della Grenfell Tower, edificio residenziale a North Kensington, non lontano dalla popolare area di Notting Hill.

L’edificio, che ha uno dei suoi affacci in Latimer Road, di fronte all’omonima stazione della metropolitana, fu costruito nei primi anni ’70 e completato nel 1974. Ma di recente erano stati avviati i lavori per un’ampia risistemazione

Diverse persone ferite

Diverse persone sono rimaste ferite nel gigantesco incendio che ha avvolto la Grenfell Tower, un grattacielo residenziale a Londra. Lo rende noto Scotland Yard, precisando che si tratta di ”diversi tipi di ferite”, senza fornire per ora altri dettagli, ne’ sulla gravita’ o sulla natura delle lesioni. Testimoni parlano di ustioni, di intossicazione da fumo e probabilmente anche di cadute durante l’evacuazione che risulta tuttora in corso.

Ancora sconosciute le cause del rogo

Si teme ci possano essere persone intrappolate nella Grenfell Tower, un grattacielo residenziale di 27 piani a North Kensington, nella zona ovest di Londra, che brucia come una gigantesca torcia stanotte nella capitale britannica. Ancora ignote le cause, mentre decine e decine di squadre di pompieri sono accorsi sul posto.

Il primo allarme è stato dato verso l’1 ora locale (le 2 in Italia) e dal secondo piano in su tutta un’ala dell’edificio è in fiamme da ormai tre ore.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto