“Stasera gioco in casa”: Gianni Morandi annuncia 16 concerti nella sua Bologna (video)

Con il progetto “Stasera gioco in casa – Una vita di canzoni”, sedici serate dal 1° novembre al teatro Duse di Bologna, Gianni Morandi torna a cantare nella sua città e in quel teatro dove tenne un concerto nell’ormai lontano 1964 davanti a 1400 spettatori. I primi 12 sono in programma l’1, 2, 3, 7, 14, 21, 28 novembre, 5, 12, 20, 21 e 22 dicembre; gli altri quattro, nel 2020, verranno annunciati più avanti. Con oltre 53 milioni di dischi venduti, 4.217 concerti in Italia e 426 all’estero, Gianni Morandi è uno degli artisti italiani più amati di sempre dal grande pubblico.

Il “ragazzino” del ’58

“Saranno concerti acustici”, ha spiegato Morandi in un incontro pubblico, “con due, tre strumentisti al massimo. Il teatro è un luogo fantastico, e il Duse in particolar modo: qui sono passati i più grandi artisti italiani, da Anna Magnani a Gassman, da Totò a Gaber a Eduardo e alla stessa Eleonora Duse. Ci vengo spesso, mi crea una suggestione particolare. A Bologna devo molto, è nato tutto qui quando ragazzino, nel ’58, prendevo la corriera a Monghidoro per andare in Via Lame 61 a studiare con la maestra Scaglioni”.

Dai vecchi ai nuovi brani

Nelle 16 serate Morandi ripercorrerà il suo ultracinquantennale percorso artistico attraverso le sue celeberrime canzoni (da “Se perdo anche te” a “Fatti mandare dalla mamma”, da “Il mondo cambierà” a “C’era un ragazzo” a quelle più recenti), ma racconterà anche molti aneddoti essendo stato un testimone privilegiato di tutti questi anni. “Sono passato attraverso tanti papi”, ha aggiunto, “da Andreotti a Salvini ne ho visti tanti…” E l’auspicio, naturalmente, di presentare anche un nuovo brano, appositamente composto, “per segnare questo momento”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto