WhatsApp fa marcia indietro, torna lo status testuale dopo le proteste

WhatsApp fa marcia indietro e annuncia il ritorno dello status testuale, sparito a metà febbraio per far posto alle foto e ai video che si autoeliminano dopo 24 ore sul modello delle Storie di Snapchat.

 

La funzione testo torna già dalla prossima settimana

Già dalla prossima settimana sui telefoni Android, e a breve anche sugli iPhone, la funzione sarà ripristinata. Si potranno quindi tornare a scrivere messaggi tipo “sto dormendo”, “non disponibile”, ma anche frasi che descrivono lo stato emotivo, citazioni o giochi di parole.

Il messaggio di status, che compare sotto al nome di ogni contatto, era stato sacrificato per introdurre, il 22 febbraio scorso, il nuovo Stato: foto, video e Gif, personalizzabili con emoji, testi e disegni attraverso la fotocamera della app.

Contenuti multimediali visibili a tutti

Questi contenuti multimediali sono visibili a tutti, e soprattutto si cancellano da soli dopo 24 ore. Questa  funzione resterà a disposizione degli utenti anche dopo il ripristino dello status testuale.

Il nuovo Stato ricorda molto da vicino le Storie di Snapchat, che Facebook ha introdotto su tutte le sue piattaforme iniziando da Instagram, per poi estenderle alle app Facebook, WhatsApp e Messeger.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto