Meteo: un brutto week end, annunciato un peggioramento per domani

Non migliora il tempo, anzi si annuncia un fine settimana turbolento. Nel corso del week end un moderato centro depressionario, proveniente dal Mediterraneo occidentale, causerà infatti un peggioramento del tempo. Ecco nel dettaglio l’analisi degli esperti di ilmeteo.it.

SABATO 17

Domani cielo coperto al Nord-ovest, sull’Emilia occidentale, su gran parte del Centro e in Sardegna. Precipitazioni sparse su basso Piemonte, Liguria, Sardegna, Ovest Emilia ed entro sera sulla Toscana. Spazi soleggiato al Sud e al mattino anche sul Triveneto. Nevicate dai 1500 metri.

DOMENICA 18

Cielo coperto su gran parte delle regioni. Al Nord: piogge su Piemonte, Ovest Lombardia, Liguria ed Emilia Romagna. Neve a partire dai 1.000 metri.

Al Centro: piogge da deboli a moderate un po’ ovunque, eccetto sul Lazio. Nevicate sopra i 1200 e 1600 m. Al Sud: precipitazioni in arrivo sulla Sicilia, rare o generalmente di debole entità sul resto delle regioni. Fiocchi a quote superiori ai 1.500 m.

TEMPERATURE

In aumento sabato, in diminuzione di qualche grado, specie nei valori massimi, domenica.

 

Le notizie del 15 febbraio

Temperature in calo e nevicate a bassa quota sulle regioni centro-meridionali in arrivo. Lo indica un avviso meteo della Protezione civile. L’avviso prevede dal mattino di oggi – giovedì 15 febbraio – nevicate oltre i 200-400 metri su Lazio, Abruzzo e Molise; dal pomeriggio previste nevicate al di sopra dei 300-600 metri su Campania, Basilicata, Puglia e, al di sopra dei 600-800 metri, Calabria e sui settori settentrionali della Sicilia.

 

Temperature sotto la media

In arrivo una nuova perturbazione che colpirà le regioni meridionali, portando piogge e temporali sparsi e neve a quote basse. Farà freddo anche nel resto dell’Italia, con temperature sotto le medie del periodo, e sono previste gelate in Val Padana dove le temperature potranno scendere anche a -5. Secondo le previsioni del meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara, la nuova ondata di maltempo colpirà in particolare il Sud.

“Nevicate a quote collinari – precisa – sono attese sulla Campania, con fiocchi non esclusi anche in città come Benevento e Avellino”. Neve è prevista anche sul Vesuvio e sull’Appennino dai 300-600m.

Neve a quote basse entro fine giornata è prevista anche sul Cilento, mentre non sono esclusi temporali locali.

Le notizie del 6 febbraio

Ancora maltempo sull’Italia, con nevicate a bassa quota sul Nord-Ovest e temporali al Centro-Sud.
Lo indica la Protezione civile che ha diramato una nuova allerta meteo.
Dalla tarda serata di ieri, lunedì 5 febbraio, l’avviso ha segnalato, nevicate al di sopra dei 200-400 metri su Liguria, Piemonte e settori centro-occidentali dell’Emilia. Dalle prime ore di domani si prevedono inoltre temporali sulla Sicilia, specie sui settori centro-occidentali.

Oggi allerta gialla sul Sud dell’Emilia-Romagna

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Valutata per oggi allerta gialla per rischio idrogeologico sul versante meridionale dell’Emilia Romagna, sui settori orientale e meridionale della Toscana, sui bacini dell’Alto Sangro, dell’Aterno e della Marsica in Abruzzo, sul sud del Lazio, sul Molise, sul versante Jonico della Calabria e su gran parte della Sicilia. Permane inoltre l’allerta arancione a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno)

 

La nevicata del 3 febbraio

Dopo la nevicata del 3 febbraio a Bologna, oggi breve tregua per il maltempo durante la giornata, ma in serata è previsto un nuovo peggioramento a cominciare dalle regioni di Nord-Ovest e successivamente sul resto della penisola martedì e mercoledì. Le temperature saranno in diminuzione e il clima invernale si ripresenterà soprattutto al Centro-Nord.

Tempo perturbato fino a metà settimana

Almeno fino a metà della prossima settimana, comunque, una circolazione di bassa pressione provocherà tempo variabile e perturbato. Nelle prossime ore – spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo – ci sarà un temporaneo rialzo della pressione che su molte regioni favorirà un miglioramento del tempo. A Nord-Ovest un afflusso di aria più umida potrà invece essere accompagnato, specialmente tra domenica sera e lunedì, da qualche debole nevicata fino a quote collinari.

Nuova perturbazione dalla Spagna

Nei primi giorni della prossima settimana una nuova perturbazione in arrivo dalla Spagna riguarderà gradualmente l’Italia, con venti relativamente miti sulle regioni meridionali.
Stamattina sono previsti banchi di nebbia nelle valli del Centro e sulla pianura veneta, piogge isolate in Liguria. Ampie aree di cielo sereno al Centro e sul Nord-Est.

In giornata ci saranno anche occasionali piogge nel sud della Campania, precipitazioni sparse nelle zone centrali e orientali della Liguria, su ovest Emilia e Piemonte sud orientale, nevose sopra 600 metri circa. La sera deboli precipitazioni isolate anche sulla Lombardia, nevose a quote collinari. In Piemonte, sulla Liguria e nell’ovest della Lombardia lunedì ci sarà cielo molto nuvoloso, con qualche debole precipitazione intermittente, nevosa sopra 200-300 metri. Sulle regioni del Centro-Sud cielo da poco nuvoloso a nuvoloso, locali piogge sul centro ovest della Toscana. Sulle isole cielo nuvoloso, con qualche pioggia sulla Sardegna tirrenica e nel sud della Sicilia.

 

 

Un sabato con la neve a Bologna

“Si apre una fase instabile e dai risvolti invernali sulla Penisola per lo sbilanciamento dell’anticiclone delle Azzorre verso la Scandinavia e per l’arrivo di aria fredda che interesserà molte Nazioni d’Europa, Italia compresa”: lo sostiene il meteorologo di 3bmeteo.com, Francesco Nucera, che aggiunge: “L’inverno col mese di Febbraio tornerà in carreggiata attraverso una serie di impulsi di aria artica”.

Intanto, come da previsioni, a Bologna poco prima delle 8 di mattina comincia a nevicare, come mostra la foto qui sotto.

Aria fredda sabato 3

Un primo impulso di aria fredda sarà già in azione nella giornata di sabato portando piogge e rovesci sparsi specie su Emilia Romagna, basso Veneto, pianure Friulane e triestino, nonché su tutto il versante tirrenico tra Toscana e Calabria, più diffusi e intensi tra Lazio e Campania. Qualche acquazzone anche sulle Isole Maggiori, mentre sarà in prevalenza asciutto e con parziali schiarite su basso versante adriatico, ionico e Nord Ovest. In serata tendenza a generale miglioramento salvo per residui fenomeni al Sud e tra Marche e Romagna.

 

Fiocchi di neve anche in pianura nel Nord-Est

L’aria fredda in ingresso determinerà un calo della quota neve con fiocchi fino in pianura sull’Emilia Romagna, in particolare nell’area in prossimità dell’Appennino modenese e bolognese. Imbiancata possibile a Bologna, fiocchi non esclusi anche a Rovigo, Modena, Ferrara e persino a Trieste. La neve cadrà inoltre sulla dorsale, fino a quote collinari su quella Centrale, specie tra Marche e Toscana.

Venti forti e mareggiate

Il passaggio della perturbazione sarà accompagnata da venti forti, di Bora sul Triestino, di Libeccio e Scirocco al Centro Sud. Saranno possibili mareggiate sui tratti esposti. Nel corso della serata la ventilazione si andrà orientando poi da Ponente e Maestrale, preludio ad un miglioramento.

Domenica tregua, ma poi…

Dopo la tregua di domenica, la nuova settimana si preannuncia instabile e decisamente più fredda per l’arrivo di altri impulsi di aria fredda dal Nord Europa. Ci saranno dunque nuove occasioni per piogge e nevicate sui rilievi fino a quote basse. Secondo gli esperti di 3bmeteo.com -”Il mese di febbraio dovrebbe presentarsi decisamente più invernale di quello precedente su diverse Nazioni d’Europa”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto