“Marilyn Monroe era incinta di Yves Montand”, pubblicate le foto inedite

Per decenni le immagini che vedete erano state gelosamente custodite. Solo ora spuntano fuori gli scatti inediti di Marilyn Monroe incinta. A pubblicarle è stato il Daily Mail che per la prima volta mostra al mondo l’attrice incinta.

Ma a fare scalpore non sono solo le foto scattate nel luglio del 1960 a New York, ma anche la storia che c’è dietro: nasconderebbero, infatti, uno scandalo extraconiugale.

Il padre del bimbo (mai nato, non si sa per aborto spontaneo o volontario) non era l’allora marito Arthur Miller, ma l’attore Yves Montand, all’epoca sposato con un’altra attrice famosa, Simone Signoret (nella foto sotto le due coppie a pranzo durante una vista di Yves e Simone negli Stati Uniti).

Marilyn ebbe tre aborti

Quello che è certo è che durante il matrimonio con Miller, avvenuto nel 1956, Marilyn rebbe tre aborti, il primo fu quando tornati dall’Inghilterra, dopo aver completato Il principe e la ballerina (The Prince and the Showgirl), scoprirono che lei era incinta. Ma sfortunatamente Marilyn soffriva di endometriosi, motivo per cui la gravidanza era a rischio e lei la interruppe per non rischiare la propria vita (1º agosto 1957). Una seconda gravidanza si concluse con un aborto spontaneo. Non si sa se è quella ora documentate dalle foto che pubblichiamo.

Le immagini “secretate” da un’amica di Marilyn

Nessuno era a conoscenza della vicenda. Le immagini erano state immortalate e poi accuratamente conservate per tutta la vita dall’amica di Marilyn, Frieda Hull. Ora, scomparsa la donna, i suoi beni sono andati all’asta e tra i vari oggetti sono spuntate le immagini. In vendita sono finite anche altre 550 istantanee, insieme alla macchina che Hull utilizzò per realizzarle.

Adesso appartengono al collezionista Tony Michaels, conosciuto da Frieda Hull prima della sua scomparsa. “Frieda era molto orgogliosa di avere questa serie di scatti e altrettanto orgogliosa di aver mantenuto il segreto fino al giorno della sua morte”, ha raccontato Michaels.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto