Unioni civili: il Senato rinvia al 24, la Cirinnà: “Ho sbagliato a fidarmi” (video)

Non salta tutto ma si rinvia alla prossima settimana l’esame al Senato del testo sulle unioni civili. Il presidente dei senatori del Pd Luigi Zanda ha chiesto, infatti, la convocazione della Conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama per fare il punto.

Il presidente Grasso ha accolto la richiesta di convocare la Conferenza dei capigruppo, come voluto da Zanda, che ha stabilito che l’esame del disegno di legge sulle unioni civili riprenderà nella giornata di mercoledì 24 febbraio.

La Cirinnà: “Ho sbagliato a fidarmi dei grillini”

Decisamente arrabbiata la Cirinnà: “Ho sbagliato a fidermi dei grillini”, dichiara la presentatrice della legge che porta il suo nome. E poi aggiunge: “Se non passa, smetto di fare politica”.

Qui su Gay.it la dichiarazione della Cirinnà:

aaaacirinnabis

Zanda: “C’è stato un fatto politico nuovo”

“Ieri abbiamo registrato un fatto politico nuovo – dichiara Zanda – un gruppo che sembrava favorevole a un iter del provvedimento ci ha ripensato. Quindi serve un lavoro di riflessione per riannodare dei fili politici”. Il gruppo, com’è noto, è quello dei 5Stelle di Beppe Grillo.

Convocati i capigruppo

Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha convocato la Conferenza dei capigruppo come richiesto dal presidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda. Alla richiesta, ha sottolineato Grasso rendendo nota la sua decisione, “hanno aderito anche altri capigruppo”.

 

Unione civili in difficoltà al Senato

Unioni civili: ora sulla “legge Cirinnà” (nella foto di apertura) rischia di saltare tutto. Per l’ennesima volta, come è sempre stato finora su questo terreno molto arduo.

In Senato si profila, infatti, una nuova richiesta di rinvio dell’esame del Disegno di legge sulle Unioni civili. Lo si apprende da qualificate fonti parlamentari di maggioranza. Questa volta, riferiscono all’Agenzia queste fonti, a chiedere una riflessione “di qualche giorno” sarebbe il Partito democratico. La richiesta verrebbe avanzata stamani in Aula. Ieri sera l’Aula di Palazzo Madama aveva approvato la richiesta di sospensione avanzata da Sel.

 

Ieri scontro totale sul “canguro”

Ieri è stato scontro totale sul ‘canguro’ in Aula a Palazzo Madama. L’accordo sugli emendamenti è saltato, il Pd si è spaccato, con la Lega va all’attacco. Insomma, la tensione è alle stelle e volano gli insulti. E’ impasse e la seduta viene sospesa. Riprende oggi.

 

Nella foto al centro: una manifestazione a favore della legge Cirinnà.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto