Caos Trenord: da domani le adesioni alla class action del Codacons

Un problema al sistema informatico appena entrato in funzione aveva mandato in tilt i servizi ferroviari di Trenord con corse soppresse, ritardi a ripetizione e personale che non sapeva più quali turni di lavoro rispettare. La class action presentata da Codacons per il caos registrato nel dicembre 2012 entra nel vivo. Il collegio della decima sezione del tribunale di Milano, infatti, ha fissato l’udienza per discutere della causa il prossimo 19 maggio. Ma c’è una data molto più vicina da segnarsi: è quella del 19 febbraio, dopodomani, quando sul Corriere della Sera comparirà una pagina pubblicitaria per partecipare all’azione di classe.

 

I requisiti per aderire e i numeri per maggiori informazioni

I passeggeri che volessero aderire hanno un solo requisito da rispettare: essere in possesso di un biglietto o di un abbonamento (mensile o annuale) di Trenord valido tra il 9 e il 14 dicembre 2012, i giorni in cui si registrò il picco di disservizi. A decorrere dal 19 febbraio, il Codacons avrà 30 giorni di tempo per completare la raccolta delle adesioni e per chiarire eventuali dubbi dei passeggeri, sono state attivate due linee telefoniche (393.98.03.854 e 02.29.419.096) a cui rivolgersi per avere maggiori informazioni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto