Il “Salvator Mundi” di Leonardo venduto per 450 milioni di dollari

Leonardo dei primati colpisce ancora: il “Salvator Mundi” del grande da Vinci offerto da Christie’s nelle aste di autunno è stato venduto per 450 milioni di dollari (400 esclusi i diritti d’asta).
Il Leonardo, esposto l’ultima volta alla National Gallery di Londra prima del tour organizzato da Christie’s, era stato messo in vendita assieme alle “60 Ultima Cena” di Andy Warhol, battuto per 56 milioni di dollari senza i diritti d’asta.

Il dipinto, realizzato 500 anni fa, è un olio su tavola di noce, che misura 65,7 × 45,7 cm, raffigurante un’immagine di Cristo che benedice, tenendo in mano un globo trasparente. Alcuni lo attribuiscono a un allievo di Leonardo, Giovanni Boltraffio.

L’accoppiata era decisamente insolita per un’asta di arte moderna e contemporanea.
“Salvator Mundi” è diventato l’opera d’arte più costosa della storia. Finora il primato apparteneva ai 300 milioni di dollari pagati per “Interchange” di Willem De Kooning, passato di mano nel settembre 2015.

 

50 rilanci tra due acquirenti anonimi

Il quadro è stato battuto in una sessione rapida, che in 19 minuti ha visto oltre 50 rilanci, e che si è trasformata in una sfida tra due acquirenti anonimi. Il colpo di martello è arrivato a quota 450 milioni di dollari, diventati poi 450,3 milioni con tasse e diritti di vendita.
Secondo Christie’s, il “Salvador Mundi” sarebbe l’ultimo quadro di Leonardo ancora in mani private: a metterlo in vendita è stato il fondo di famiglia del miliardario russo Dmitri Ryobovlev, che lo comprò nel 2013 per 127,5 milioni di dollari. È stato venduto a 300 milioni di più: un record anche questo.

Leonardo DiCaprio e il film

Alla mostra organizzata a New York si sono viste anche alcune celebrità: l’attore Leonardo DiCaprio, che dovrebbe interpretare il ruolo dell’artista in un prossimo film Paramount, e poi la cantante e poetessa Patti Smith, Jennifer Lopez e la star del baseball Alex Rodriguez.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto