“My body is mine”, Firenze dice no agli stupri

“My body is mine”: questo uno dei cartelli, sventolato da alcune ragazze statunitensi al corteo organizzato stasera a Firenze in solidarietà con le studentesse Usa che hanno denunciato di essere state stuprate da due carabinieri.

Alla manifestazione, organizzata dal gruppo “Non una di meno” e promossa attraverso i social nei giorni scorsi, prendono parte oltre 400 donne

Le partecipanti sono partite da piazzale Michelangelo e la loro marcia si cmclude in pieno centro, destinazione piazza Repubblica.

“No means no” uno degli slogan scanditi dalle partecipanti. Tra gli striscioni esposti , “Mai più – unite e combattive”, “Ne toccano una, le toccano tutte’, ‘Stop rape: con le donne contro la violenza’.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto