Olio di Sicilia: da Bruxelles arriva l’ok al marchio Igp

La Commissione europea ha accolto la domanda presentata dall’Italia per il riconoscimento dell’Indicazione geografica protetta (Igp) all’olio extravergine di oliva di Sicilia. Lo ha reso noto la stessa Commissione e il testo della decisione è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea. Con il riconoscimento dato dall’Ue all’olio extravergine d’oliva di Sicilia salgono a 285 le Igp assegnate finora a prodotti italiani.

Sapore fruttato e aromi di erbe

L’olio di Sicilia si distingue, secondo quanto si legge in una nota di Bruxelles, per il suo sapore particolarmente fruttato e per gli aromi di erbe, pomodoro e carciofo. Per potersi fregiare della denominazione Igp, l’olio extravergine dovrà essere il risultato della coltivazione, della raccolta e della lavorazione di olive provenienti esclusivamente dal territorio dell’isola.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto