Parma: archiviato il procedimento contro Pizzarotti, Grillo lo riabilita?

Hanno avuto torto i grillini “duri e puri”.  Il gip del tribunale di Parma, Paola Artusi, ha disposto – infatti – l’archiviazione del procedimento a carico di tutti gli indagati, tra cui il sindaco Federico Pizzarotti, coinvolti nella vicenda delle nomine dei vertici del Teatro Regio di Parma. Per tutti l’accusa era abuso di ufficio. Il gip ha accolto la richiesta d’archiviazione avanzata dalla Procura circa una decina di giorni fa.

a-apizzarottiuno

“Qualche sassolino dalla scarpa…”
“Ora qualche sassolino dalla scarpa me lo toglierò”: scrive come vedete nell’immagine qui sopra, sulla sua pagina Facebook, il sindaco della città emiliana, “crocifisso” dal suo stesso partito non appena fu aperta l’inchiesta (diversamente da quanto è accaduto per l’assessore Muraro a Roma) .

Il sindaco non ha mancato di rispondere a un paio di utenti della Rete. A chi ha detto: “Quindi dovrebbe finire la sospensione, in teoria…”, Pizzarotti ha replicato con un “La sospensione non era legittima neanche prima”, mentre a chi ha scritto “Nessun dubbio ma non toglierti nessun sassolino. La polemica non porta a nulla”, il primo cittadino parmigiano ha replicato con un “Lo dica a chi non ha mai risposto” (primo indiziato per questa critica il Grande Capo, Beppe Grillo), ma anche Vrginia Raggi all’epoca aveva infierito.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto