È morto il presidente Ciampi, aveva 95 anni (video)

Carlo Azeglio Ciampi, presidente emerito della Repubblica e protagonista di quasi un secolo di storia politica italiana, è morto oggi a Roma all’età di 95 anni. Era nato a Livorno il 9 dicembre 1920. Dopo gli studi dai gesuiti, una laurea in lettere alla Normale di Pisa e una seconda in giurisprudenza, nel 1946 era entrato nella Banca d’Italia con incarichi di basso livello, come protocollare la posta in entrata e ricopiare tutta quella in uscita, ha ricordato Ignazio Visco.

Il suo fu il primo governo tecnico

Poi la sua carriera decollò: divenne infatti segretario generale, direttore generale e governatore, carica che ha ricoperto per 14 anni consecutivi, dal 1979 al 1993. Durante Tangentopoli venne chiamato dal presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro, per stabilizzare i conti pubblici e varare una nuova legge elettorale. Fu così nominato presidente del consiglio, rimase in carica per 377 giorni e il suo fu il primo governo tecnico della Repubblica italiana.

a-ciampi03

Prima ministro e poi il Quirinale

In seguito fu ministro del Tesoro nel 1996 con Romano Prodi (insieme nella foto sopra) e poi nel governo di Massimo D’Alema. Il 13 maggio 1999 fu eletto presidente della Repubblica con un ampio consenso diventando uno dei presidenti più amati. Peraltro è stato il capo dello Stato che ha traghettato l’Italia verso l’euro.

a-ciampi02

Colpito dal morbo di Parkinson

“Ho avuto una botta di vecchiaia”, ripeteva ultimamente giustificando il fatto che lo si vedesse poco. Era stato colpito dal morbo di Parkinson, ma fino all’ultimo non si era arreso alla malattia tanto che finché ha potuto si è presentato nel studio di senatore a vita, a Palazzo Giustiniani, per dettare lettere alla segretaria o ricevere chi ancora voleva vedere. Di recente era stato sottoposto a un intervento chirurgico. Al suo fianco c’è sempre stata la moglie Franca (insieme nella foto sotto).

a-ciampi04

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto