Borracce, cannucce d’acciaio e bicchieri di alluminio: vivere “eco” è davvero facile

Si sente spesso parlare del gravissimo problema dell’inquinamento, troppo poco spesso, tuttavia, vengono rese note azioni semplici, applicabili nella vita di tutti i giorni, per migliorare concretamente la situazione. Ecco perciò alcuni semplici gesti diversi dai soliti a tutti noti (ma no per questo meno importanti!) come fare la raccolta differenziata, preferire la bici e i mezzi pubblici, ridurre l’aria condizionata e il riscaldamento e così via. Azioni che, nel tempo, possono davvero fare la differenza.

  • Alle grigliate, feste o pic nic abbiate cura di mettere in borsa il vostro bicchiere personale riutilizzabile, preferibilmente in alluminio, cosi da evitare l’accumulo di bicchierini in plastica usati. Una volta a casa lo laverete e sarà pronto per la prossima festa. Sul web ce ne sono di pieghevoli, più pratico di così!
  • Per gli amici fumatori, sappiate che esistono filtri e cartine biodegradabili in vendita in molte tabaccherie filtri.
  • Un ulteriore aiuto concreto consiste nell’utilizzo di cannucce in acciaio e nel sostegno di tutti i locali che già ne fanno uso. E poi, suvvia, non negherete che un drink con una cannuccia in metallo è molto più alla moda di una banale cannuccia in plastica.
  • Borracce, che sia una 24 bottle, una delle borracce più in voga al momento, o una normale borraccia della Decathlon. L’importante è che sia in alluminio o in vetro (anche se il vetro è più pesante). Sarà un piacere per l’ambiente e per il portafoglio. Se ne trovano ovunque, qui le 24 bottle. Analogamente limitare l’acquisto di bottiglie in plastica al supermercato e riempire dal rubinetto una bottiglia o caraffa in vetro (magari una di quelle con filtro annesso).
  • Dovete cambiare spazzolino? Perchè non provare gli spazzolini da denti fatti in bamboo 100% biodegradabili? Sono ottimi.
  • Forse banale, ma portare da casa le buste non solo per la spesa, ma anche per lo shopping, è un’ottima idea, facile e poco ingombrante (esistono le shopping bag comprimibili che stanno comodamente in borsa). Qui un esempio.
  • Nel mondo della cancelleria vi sono due accorgimenti: acquistare quaderni in carta riciclata e utilizzare i mattoni fluo al posto degli evidenziatori in plastica, l’effetto è lo stesso, provate!
  • Al supermercato preferire le confezioni in vetro (100% riciclabile).
  • Favorire il consumo di frutta e verdura a chilometri 0. In questo modo si limiteranno i consumi di carburante. In quasi tutti i comuni italiani vi sono mercati della terra settimanali.
  • Limitare il consumo di carne che comporta l’utilizzo di grandi quantità di acqua ed energia. L’alimentazione vegetariana e soprattutto vegana è infatti da molti scelta per motivi ambientali piuttosto che etici.
  • Utilizzare pile ricaricabili anziché usa e getta.
  • Stare attenti a tagliare prima di buttarli tutti quei rifiuti in plastica di forma circolare, come ad esempio la retina negli imballaggi di alcune bibite. Questi sono difatti estremamente pericolosi per le tartarughe in quanto muoiono strozzate dai rifiuti di questo tipo.
  • Infine un consiglio per le donne. Preferire le coppette mestruali agli assorbenti. Sono semplicissime da utilizzare, si lavano e disinfettano e durano per degli anni. Si possono acquistare in farmacia o sul web.
Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto