Tamberi: lesione del legamento, niente Olimpiadi, infortunio drammatico

Gianmarco Tamberi non ce la fa. Non è vero che si trattava di un infortunio da poco. Lesione al 50% del legamento deltoideo della caviglia sinistra: è questa la drammatica notizia cheil campione azzurro poteva aspettarsi, dopo la risonanza magnetica. E che vuol dire addio all’Olimpiade di Rio (e forse non solo).

L’esito della visita a cui il campione di salto in alto si è sottoposto questa mattina a Pavia è stato decisamente negativo, nonostante l’ottimismo di ieri sera, dubito dopo l’infortunio.

a-atamberimale

La notizia era nell’aria già da qualche minuto, preceduta dal Tweet che Tamberi aveva postato prima di entrare in ospedale.

 

Aveva appena stabilito il nuovo record italiano

Tamberi ieri sera aveva vinto a Montecarlo, volando a 2,39, nuovo record italiano di salto in alto. Lo ha fatto ieri sera nel meeting di atletica della città monegasca, nona tappa della IAAF Diamond League.

Il ventiquattrenne marchigiano, fresca medaglia d’oro europea, ha superato la misura al terzo tentativo dopo aver superato alla prima prova i 2,37 e con due le quote di 2,31 e 2,34.

a-atamberidue

Ma a 2.41 si è infortunato
“I primi accertamenti effettuati dai medici dell’ospedale di Montecarlo sembrerebbero escludere lesioni di particolare rilievo nella zona interessata”: lo ha fatto sapere – tramite la Fidal – Marco Tamberi, il padre-allenatore di Gianmarco Tamberi dopo lo spiacevole fine serata al meeting monegasco che ha visto l’azzurro prima stabilire il nuovo primato italiano nel salto in altto (2,39) e poi finire in ospedale per l’infortunio alla caviglia sinistra durante il secondo tentativo a 2,41.

Oggi Tamberi sarà visitato a Pavia dal prof. Franco Combi e dalla dottoressa Antonella Ferrario dello staff sanitario federale. Tutti i tifosi italiani  trepidano per un ragazzo che da tempo spera nella principale medaglia alle prossime Olimpiadi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto