Imu: oggi ultimo giorno per la prima rata, chi non paga

Niente Imu anche quest’anno per i proprietari di una prima casa che non sia di lusso ossia rientri nelle categorie A/1, A/8 e A/9. Per tutti gli altri, l’appuntamento con il fisco si avvicina. Entro ogg, venerdì 16 giugno, bisognerà pagare l’acconto oppure scegliere di versare tutto in un’unica rata o in due delle quali la seconda con scadenza il 16 dicembre.

Aliquote e pagamenti

Per pagare si può utilizzare l’F24 oppure il bollettino postale. L’acconto, precisa Facile.it, dovrà essere versato dai proprietari di immobili diversi dalla prima casa, di aree fabbricabili e terreni, di chi è assegnatario della casa coniugale in caso di separazione o divorzio, dai locatari di immobili in leasing immobiliare e dai concessionari di aree demaniali. Le aliquote variano tra lo 0,46% all’1,06%.

Case di lusso e quelle degli anziani

L’Imu è dovuta, inoltre, dai proprietari di prime case di lusso con un’aliquota agevolata dello 0,4%, che i comuni possono ritoccare verso l’alto e o verso il basso di uno 0,2%, e una detrazione Irpef di 200 euro. Esenti, infine, gli immobili di proprietà di persone anziane o disabili, ricoverate in modo permanente in istituti, se la casa non è data in affitto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto