L’evento per il maestro Ezio Bosso supera 1.500.000 telespettatori (6.2% di share)

Ancora non ci sono i dati Auditel, ma quanto si è visto su Rai3 ieri sera lascia prevedere un grande successo per l’evento tempestivamente dedicato al maestro Ezio Bosso.

Sono state oltre due ore di “lezione di musica”, senza che mai si perdesse il filo del discorso.

Un motivo di più per rimpiangere il maestro deceduto l’altro ieri a Bologna. La trasmissione era stata registrata un anno fa, ma sembrava come se fosse stata realizzata ieri, tanto era la sua forza evocativa.

Il programma è stato anche premiato dagli ascolti, visto che in prima serata su Rai3 ha raccolto 1.534.000 spettatori con uno share del 6.2%.

È morto a 48 anni

È morto a Bologna il pianista e direttore d’orchestra Ezio Bosso. Aveva 48 anni.

Bosso era nato a Torino il 13 settembre 1971 e si era avvicinato alla musica all’età di 4 anni. Nel 2011 era stato operato al cervello per l’asportazione di un tumore ed è stato anche colpito da una sindrome autoimmune. Nonostante le malattie, ha continuato a suonare, comporre e dirigere. Successivamente, nel settembre 2019 il peggioramento di una malattia neurodegenerativa ha costretto Bosso ad interrompere l’attività di pianista, avendo compromesso l’uso delle mani.

Stasera, alle 20,45, Rai3 trasmette un “evento speciale” dedicato a Ezio Bosso.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto