Adiconsum: “Stop alle rate dei mutui per 18 mesi, le banche intervengano”

“La chiarezza aiuta enormemente le scelte finanziarie”. L’affermazione è di Adiconsum che, con una nota, sottolinea che “le ricadute dell’effetto Covid-19 anche sulla condizione economica delle famiglie, rischiano di aggravare la già preoccupante situazione sanitaria”. In proposito, con l’aggravarsi del quadro nazionali, sono state diverse le sollecitazioni a livello ministeriale, bancario e Consob. Puntando soprattutto sui mutui.

Il fondo a cui attingere

“Al Mef”, scrive Adiconsum, “è stata sollecitata l’introduzione di un provvedimento finalizzato a concedere più tempo (almeno 3 mesi oltre l’attuale scadenza del 18 aprile), ai risparmiatori danneggiati dalle banche messe in liquidazione per fare domanda al Fondo Indennizzo Risparmiatori (Fir)”. Inoltre, all’Abi, “ABI, è stato richiesto di rinnovare e semplificare la possibilità di chiedere la sospensione delle rate dei mutui prima casa e dei prestiti, utilizzando il Fondo di solidarietà ‘Gasparrini’ che prevede la sospensione delle stesse fino a 18 mesi”.

“No anche alle speculazioni”

Infine “all’Autorità di Vigilanza (Consob), è stato inoltre richiesto di assumere le necessarie iniziative atte a inibire le speculazioni sui nostri mercati, attuate attraverso le vendite allo scoperto di ordini dati su titoli che non si possiedono, intervenendo anche presso l’Autorità europea Esma, al fine di avviare un coordinamento per la gestione della crisi che sta investendo le piazze europee con l’emergenza Covid-19”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto