Da oggi in distribuzione 2 milioni di mascherine, Boccia: “Tutti con la Lombardia”

“Lunedì avvieremo la distribuzione di mascherine, 2 milioni in tutta Italia di tutti i tipi. Sono numeri importanti ma insufficienti, il bisogno è decuplicato. Abbiamo nicchie di mercato qualcuno le produce in Lombardia e nella bergamasca, abbiamo forniture da lì, mancano produttori delle mascherine più evolute. Dobbiamo favorire una maggiore produzione interna”: lo ha detto il commissario per l’emergenza Angelo Borrelli ieri sera a “Che tempo che fa”.

Un boom di malati

Intanto si registra in Italia un nuovo boom di malati e di vittime colpite dal Covid-19. La curva dei contagi da Coronavirus si avvia verso il picco atteso nei prossimi giorni, superando per ora quota 20.000. Sono invece 2.335 le persone guarite. E cresce ancora la spinta percentuale sui morti, che sono1.809, aumentando le preoccupazioni per un nuovo record allarmante: in un solo giorno 368 decessi, più che raddoppiato rispetto a sabato. Cifre il cui peso ricade in gran parte ancora sulla Lombardia per la quale, garantisce il premier Conte, “c’è massima attenzione”.

Il ministro Boccia e i lombardi

“Il senso di comunità che sta venendo fuori dà il senso di un Paese che sarà più coeso.
Abbiamo concordato con il governatore Fontana che altri 200 posti di terapia intensiva saranno disponibili dalla prossima settimana. Bisogna dire grazie alle Regioni più piccole e povere che hanno consentito a 46 lombardi di curarsi fuori dalla Lombardia. Non vorrei più sentire polemiche da nessuna parte, tutti teniamo alla Lombardia, tutta Italia”: così il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia (nella foto sopra) , a “Live non è la d’Urso”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto