Mondiali, gigante: Sofia Goggia finalmente vince una medaglia, è bronzo

Sofia Goggia ce l’ha fatta a vincere una medaglia mondiale. La bergamasca è medaglia di bronzo alle spalle della francese Teresa Worley (oro) e dell’americana Shiffrin. Ma c’è altro azzurro nei dintorni del podio. Federica Brignone, infatti, dopo una splendida seocnda manche è quaerta, mentre la veterana Manuela Moelg è sesta, dopo aver realizzato il miglior tempo di manche.

Quattro italiane nelle prime sei  è una notevole soddisfazione, specie in mondiali come questi dove maschi e femmine hanno raccolto finora pochissimo.

Straordinaria la felicità della Goggia. “Stasera vi invito tutti a bere”, ha gridato Sofia in tv, durante la telecronaca di Raisport1.

Nella prima manche Goggia era seconda

Seconda manche a partire dalle 13 per il gigante femminile, quando tornerà in pista l’azzurra Sofia Goggia (nella foto d’apertura e sotto) che nella prima, complice un intralcio all’inizio, l’ha portata ad accumulare un ritardo di 48/100. Si è comunque classificata seconda dietro la francese Tessa Worley, in testa col tempo di 1’02″01. Terza americana Mikaela Shiffrin a 72/100.

La classifica delle altre azzurre

È uscita di scena invece la tedesca Viktoria Rebensburg mentre, per quanto riguarda le altre azzurre, la classifica comprende Federica Brignone (quarta a 1″10), Manuela Moelgg (nona, 1″42), Marta Bassino (decima, 1″49).

La francese, la campionessa più piccola

Ora non resta che attendere la seconda manche per la quale rimane favorita, Tessa Worley (nella foto sopra), 27 anni del Gran Bonnard, un metro e 57 centimetri che la rendono la più piccola, ma la più forte al mondo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto