Grosseto: strangolata a 68 anni con il cavo del pc, fermato il marito di 70

Una donna di 68 anni, Edwige Anna Costanzo, è stata trovata morta nella mattinata di oggi, giovedì 16 febbraio, in un appartamento al secondo piano di un palazzo nella zona di Pozzarello, a Porto Santo Stefano, nel Grossetano. Secondo quanto si è appreso, sarebbe stata strangolata con il filo del computer. Il marito, 70 anni, Alberto Novembri, ha confessato l’omicidio al telefono con un amico, titolare di una tabaccheria poco lontano. “Ho fatto una sciocchezza”, ha detto e poi è scomparso. È stato intercettato dai carabinieri e fermato qualche ora più tardi, in tarda mattinata.

La vittima aveva 4 figli

L’uomo era sul treno Roma Termini-Pisa ed è stato rintracciato all’altezza di Capalbio scalo, mentre stava tornando verso Orbetello. Del caso si occupa il pm Maria Navarro. La vittima (nella foto sopra, pubblicato dal quotidiano Il Tirreno) aveva 4 figli, nati da un precedente matrimonio. Anche Alberto Novembri ha 3 figli (2 maschi e una femmina) avuti dalla sua prima moglie. I due vengono descritti dai conoscenti come una coppia affiatata e tranquilla. Giusto ieri mattina, erano stati visti passeggiare insieme vicino a casa.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto