Apre Fico, Disneyland del cibo: oggi Gentiloni a Bologna

Il taglio del nastro è fissato per le 15.30 di oggi, mercoledì 15 novembre. A Bologna, per l’inaugurazione Fico Eataly World, è previsto l’arrivo del presidente del consiglio del ministri Paolo Gentiloni e dei ministri Dario Franceschini (Cultura e turismo), Gianluca Galletti (Ambiente), Maurizio Martina (Politiche agricole) e Giuliano Poletti (Lavoro).

“L’Italia deve passare da 50 a 100 milioni di turisti. Fico serve a questo”: così Oscar Farinetti (nella foto sopra), ha anticipato nei giorni scorsi Fico Eataly World il grande parco dell’agroalimentare italiano, che sarà inaugurato mercoledì 15 novembre a Bologna.
“Vogliamo parlare del cibo – ha detto Farinetti (nella foto in apertura) – partendo dall’inizio e non dalla fine ovvero dall’agricoltura, dall’allevamento e dalla trasformazione. Qui a Bologna abbiamo trovato le condizioni ideali per fare questo progetto, perché la politica ha capito  e ha risposto con una velocità incredibile. Quando ci lamentiamo della burocrazia, spesso è un’alibi per la nostra pigrizia, perché la differenza la fanno sempre gli umani”.

Il sindaco Merola: il parco del cibo promuove l’intero Paese

“Fico è un potente messaggio del made in Italy che promuove l’intero Paese”: così il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha presentato il parco Eataly World che sarà inaugurato mercoledì prossimo a Bologna.

“Questo parco – ha detto Merola – dimostra che la passione e la perseveranza devono affiancare il talento e la creatività per raggiungere risultati come questo. Questa non è la mecca del consumismo, ma un luogo dove si imparano il gusto e l’educazione alimentare e la sua sostenibilità. Da Bologna parte questo messaggio verso il mondo ed è la nostra piccola vendetta sugli spaghetti alla bolognese”.

Anche dimostrazioni di produzioni tipiche

Il parco, sorto all’interno del Centro Agroalimentare di Bologna, propone spazi didattici, anche all’aperto, dimostrazioni di produzioni tipiche e oltre quaranta punti di ristoro. I promotori si attendono sei milioni di visitatori ogni anno.

 

È iniziato da una settimana il conto alla rovescia

di Mara Cinquepalmi

Conto alla rovescia a Bologna per l’apertura di FICO EatalyWorld, la Disneyland del cibo sorta sull’area che ospitava il mercato ortofrutticolo Caab.

Il taglio del nastro di quello che ormai da tempo è stato annunciato come il più grande parco agro-alimentare del mondo è fissato per il prossimo 15 novembre alle ore 16,30

A Bologna, che ha fatto del cibo uno dei maggiori elementi di attrazione turistica, la Fabbrica Italiana Contadina di Farinetti, frutto di una partnership pubblico-privata, si estende su 10 ettari, due di campi e stalle all’aperto e otto con fabbriche, luoghi di ristoro, botteghe e aule didattiche.

Cosa fare a FICO

Imparare, gustare, divertirsi e fare la spesa. Sono questi i percorsi che la Fabbrica, a ingresso gratuito, propone ai visitatori.

Famiglie, turisti o semplicemente curiosi possono scegliere tra percorsi didattici e itinerari esperenziali per imparare i segreti del cibo: da come si fa il formaggio a come rinfrescare il lievito madre, oppure imparare a fare la sfoglia, la pizza o ancora realizzare un bouquet di confetti. Il costo dei corsi è di 20 euro a persona.

Si mangia in 45 punti di ristoro

A FICO, però, si mangia scegliendo tra quarantacinque i punti di ristoro: ristoranti tematici e stellati, osterie, bistrot e chioschi di street food per assaggiare tutta la biodiversità del mangiare made in Italy.

La Fabbrica di Farinetti ha destinato 4.000 mq ad un centro congressi, modulabile da 50 a 1000 persone, destinato ad ospitare eventi aziendali e meeting. Tra gli altri spazi a disposizione sei aule didattiche con postazioni chef frontali e piano lavoro, la serra agrumeto di 370 mq e l’anfiteatro.
Infine, nel parco sarà possibile acquistare i prodotti realizzati in laboratorio nelle oltre 100 botteghe. Se i visitatori non hanno voglia di girare con i sacchetti della spesa, possono spedirla a casa grazie a Send IT di Poste Italiane, il servizio di imballaggio e spedizione, disponibile presso l’Ufficio Postale della Fabbrica.

L’AgriBottega per i più piccoli

Immaginare, creare e sperimentare con le proprie mani: l’AgriBottega dei bambini è il laboratorio permanente dedicato ai più piccoli dove sperimentare e creare. I laboratori (costo 20 euro a bambino) offrono diversi percorsi ed esperienze. Quattro le macro-aree tematiche: la creazione per realizzare oggetti con materiali naturali o di scarto o usando strumenti inconsueti, di sartoria, falegnameria, découpage, collage; la conoscenza, dove esplorare la cultura dell’orto e sperimentare nell’area serra; la sperimentazione, dove vivere esperienze sensoriali legate al mondo dell’alimentazione, del gusto e della trasformazione delle sostanze; l’emozione per ascoltare e immaginare grazie alla musica e alle storie.

Inoltre, sono previste visite e tour ad hoc per i bambini, accompagnati e da narratori, che racconteranno i miti, le leggende del mondo animale e vegetale, le curiosità della natura e del cibo, attraverso laboratori itineranti e interattivi.

Come raggiungere il Parco: uno sconto del 30% di Trenitalia

Dal 13 novembre 2017 al 15 gennaio 2018 Trenitalia offre ai possessori del coupon FICO uno sconto del 30% sulla tariffa base adulti di 1° e 2° classe e livelli servizi Business, Premium e Standard di Frecce e treni Intercity e Intercity Notte.
Per le scolaresche è previsto un 20% di sconto sui prezzi School Group Italy e numerose altre promozioni per possessori di CartaFRECCIA.

Trenitalia è partner del Parco e ha annunciato una rete di collegamenti ferroviari che comprende ogni giorno fino a 228 corse regionali e oltre 180 treni a media e lunga percorrenza, tra cui 152 Frecce. Inoltre, saranno sette i bus navetta dedicati che ogni 15 minuti faranno la spola tra la stazione di Bologna Centrale, il centro storico e il parco.

Una navetta per il parco

Al Parco si può arrivare anche con la navetta di TPER, garantita tutti i giorni con partenza dalla Stazione dalle 9.30 alle 24, ogni 30 minuti, sabato e festivi ogni 20 minuti (5 euro la tariffa singola, 7 andata e ritorno). Per le persone con ridotta capacità motoria è prevista una navetta dedicata che permette la discesa in prossimità dell’entrata a FICO.

Nuova segnaletica stradale su alcune strade provinciali
La Città metropolitana di Bologna sta predisponendo una nuova segnaletica stradale per fornire le indicazioni per raggiungere il parco agroalimentare. In particolare, la nuova segnaletica sarà installata sulle strade provinciali SP 3  “Trasversale di Pianura” I e II tronco, SP 28 “Croce dell’Idice”, SP 31 “Colunga”, SP 253 “San Vitale”, nei comuni di Castenaso, Granarolo dell’Emilia e San Lazzaro di Savena.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto