Ondata di maltempo: scuole chiuse in Liguria, allerta in Emilia Romagna

I forti temporali che si stanno abbattendo sulla Liguria hanno già provocato allagamenti e danni nel Ponente genovese, in particolare nella zona di Pegli e Arenzano. Sulla A10 l’uscita di Genova Pegli è chiusa al traffico per allagamenti. Nella zona, tra le 5 e le 6, sono caduti oltre 90 millimetri di pioggia, 18,6 in meno di 45 minuti. Sono 80 i millimetri a Bolzaneto. Arpal segnala che i livelli dei torrenti sono in rapida crescita.

Problemi alle ferrovie

La Protezione civile ha avvertito dirigenti scolastici e genitori per avvertire che le scuole del Ponente genovese sono rimaste chiuse. La forte perturbazione proveniente dalla Francia è bloccata dalla mezzanotte nella zona. La forte ondata di maltempo ha causato problemi anche alla circolazione dei treni. Sulla Linea Genova – Ventimiglia sono stati registrati forti rallentamenti tra Genova Voltri e Cogoleto per guasti agli impianti di circolazione dovuti all’allagamento dei binari. La circolazione ferroviaria avviene su un binario solo anziché due, con ritardi fino a un’ora e mezza e possibili cancellazioni. Attivato un servizio bus integrativo tra Genova e Savona.

Fino a mezzanotte

Anche l’Emilia Romagna è a rischio per l’ondata di maltempo. Fino alla mezzanotte di oggi, martedì 15 ottobre, è allerta gialla della Protezione civile. Particolarmente a rischio sono ritenute le colline fra Modena e Piacenza e le aree di crinale fino a Cesena e a Rimini. Previsto un calo delle temperature, che nella giornata di domani, mercoledì 16 ottobre, si attesteranno intorno ai 22 gradi.

Italia spaccata, settimana di maltempo (con l’eccezione di giovedì), le notizie del 14 ottobre 2019

Da oggi, lunedì 14 ottobre, l’Italia sarà divisa in due parti. Al Nord – secondo il meteo.it – giungerà un peggioramento, caratterizzato da fronti perturbati piuttosto intensi distanti poche ore l’uno dall’altro. Aumenteranno le nubi e le piogge interesseranno i settori nord-occidentali.

Al Centro-Sud e sulle Isole Maggiori invece continuerà il bel tempo con nebbie al mattino sulle zone interne collinari.
Martedì 15 ottobre si prevede una giornata di forte maltempo, sopratutto su Liguria e alto Piemonte, ma pioverà su gran parte del Nordmentre al Centro-Sud e sulle Isole continuerà a splendere il sole.

Inoltre sarà concreto il rischio di nubifragi, con precipitazioni intense ed abbondanti (al Nord-Ovest)superiori anche a 70/80 mm. Pioverà anche in montagna a causa dello zero termico ben oltre i 3000 metri di quota. Questo farà si che tutta la pioggia che cadrà sulle vette alpine si riverserà a valle con il rischio che possano esondare fiumi e torrenti.

Al Centro Sud ancora caldo

Al Centro-Sud e su Sicilia e Sardegna,eccetto qualche nube, continuerà a far caldo.
Mercoledì 16 Ottobre, avremoultimi piovaschial Nord-Est ed isolati acquazzoni lungo la dorsale appenninica, altrove cielo sereno.

Un miglioramento giovedì, ma…

La giornata migliore probabilmente sarà quella di giovedì 17 ottobre con bel tempo quasi ovunque, ma sarà un fuoco di paglia.

 

Nuova perturbazione da venerdì, pessimo weekend

Infatti da venerdì 18ottobre giungerà una nuova perturbazione atlantica che farà capo ad un vortice ciclonico, in avvicinamento dalla Francia e che ci coinvolgerà direttamente il prossimo weekend con piogge sia sabato 19 sia domenica 20 da Nord a Sud

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto