Mondiali volley, Final six: le azzurre domani alle 9 contro la Serbia (Rai2)

Siete pronti? Italia-Serbia è la seconda partita delle italiane in questa Final Six che si gioca in Giappone.

La diretta è su Rai2 alle 9 di domani, martedì 16 ottobre. L’Italia ha già in tasca la qualificazione tra le prime quattro, ma la partita con la Serbia decide la posizione nel gironcino e quindi gli incroci per la semifinali di Yokohama, che si disputano nel week end.

 

Emozioni nel tie break con il Giappone

Tie break thrilling fra Italia e Giappone. Le azzurre perdono male il quarto set e sono ora costrette a giocarsi tutto, sul 2 a 2, in un set di spareggio che, come è noto, si conclude a 15.

Si spera in una maggiore lucidità di una squadra che alterne ottime prestazioni a una stanchezza senza mordente.

Comunque la fase clou della partita inizia dal 9-9. È l’ennesimo grande muro della Danesi che porta le azzurre sul 10-9. Ma arrriva il 10 pari del Giappone, superato però dall’11° punto di Paola Egonu. Recuperano ancora le giapponesi: 11 a 11.

Ma la squadra di Mazzanti riesxce a portarsi 2 punti avanti: 13-11. Miryam Silla dà all’Italia il 14-11. Ma il Giappone si fa anocra sotto: 14-13.

È di Egonu l’ultimo punto, ma il Giappone chiame il challenge. Invano: L’Italia è tra le prime quattro del mondo, per la quarta volta nella storia sono tra le prima 4.

 

Domani mattina alle 9 c’è la Serbia

È per le 9 di domani la partita contro la Serbia, la dodicesima, ma la squadra di Mazzanti è già tra le prime quattro, che giocgeranno nel fine settimana a Yokohama.

In semifinale l’Italia incontrerà incontreranno una squadra tra Cina, Usa e Olanda, che sono protagoniste dell’altro minigirone.

Vinto il primo set dell’Italia

L’Italia vince contro le giapponesi il primo set della partita iniziale del nostro girone di Final six. Finisce 25 a 20 e per la nostra nazionale è un primo mattoncino importante in questo nuovo esordio.

La semifinale mondiale è sempre più possibile.

Il secondo set

L’Italia va subito sotto nel secondo set, le giapponesi picchiano duro, ma le azzurre risalgono fino a -2. Il set arriva alle battute decisive. Giapponesi avanti di due punti: 20-18. Le giapponesi si difendono con grande accanimento. Si arriva al 21-24. Set point per il Giappone. Finisce 25-22 per la squadra del Sol Levante.

Il terzo set pro Italia

Il terzo set è tutto a favre delle italiane, che partono forte. Più di tutte spendono Egonu, che mette a terra tantissime schiacciate, Danesi, ottima sui muri, e Miriam Silla, che chiude anche il punto finale. Il set finisce 25-21.

 

Inizia da oggi la fase finale

Dopo due settimane intense, si entra nella fase finale di questo mondiale di volley femminile. L’Italia affronta la “Top Six”, penultimo atto prima delle semifinali e finali in programma a Yokohama nel prossimo fine settimana.

Le ragazze di Davide Mazzanti hanno lavorato a Nagoya in attesa della sfida di oggi,  lunedì 15 ottobre, contro il Giappone e di martedì 16 ottobre con la Serbia. Per loro alla vigilia c’è stata una sessione di pesi e poi una prima presa di contatto con l’impianto di gioco, la Nippon Gaishi Hall da ottomila spettatori.

La partita sarà trasmessa in diretta su Rai2.

 

Chirichella: “Nervose, ma con buone sensazioni)

“Stiamo sfruttando al meglio questo giorni di sosta, prima di immergerci nella terza fase – ha spiegato il capitano Cristina Chirichella (nella foto qui sopra)  -. C’è un po’ di tensione, però sicuramente è maggiore la voglia di scendere in campo. Tra allenamenti e studio delle avversarie ci stiamo preparando per dare il meglio in due gare decisive per il nostro cammino. Ho buone sensazioni, vedo il gruppo carico e grintoso”.

 

Giappone e Serbia nel gironcino italiano

Ci saranno Giappone e Serbia nel mini-girone che l’Italia deve affrontare nella Final Six del mondiale femminile di volley.

Le azzurre, prime a punteggio pieno nel loro girone, giocheranno a Nagoya dal 14 al 16 ottobre. Nell’altro girone ci sono Olanda, Cina e Usa.

Le azzurre – che hanno vinto a punteggio pieno il loro girone – giocheranno a Nagoya dal 14 al 16 ottobre. Il 19 ottobre a Yokohama si giocano le semifinali, a cui accedono le prime due di ciascun gruppo.
Il calendario dell’Italia
Il 15 ottobre le azzurre di Mazzanti affronteranno il Giappone (alle 12,20).
Il 16 ottobre: Italia-Serbia alle 9.10.
Le semifinali si giocano il 19 ottobre a Yokohama.

La vittoria contro le campionesse Usa

 

L’Italia di Mazzanti, contro le campionesse mondiali degli Usa finisce 3-1. Le azzurre concludono in testa il loro girone. Ora volano a Nagoya per la fase finale di questo mondiali in cui hanno fatto cose straordinarie.

Il quarto set si conclude con un nettissimo 25-16. Ora tutto è possible.

 

Final six a Nagoya

L’Italia è nelle Final six e partirà per Nagoya, dopo aver battuto la Russia per 3-1. Per le azzurre ieri mattina c’è stata l’ottava vittoria consecutiva. La squadra di Mazzanti ha perso solo due set in questo mondiale ed è a punteggio pieno. Oggi affrontano le volleyste Usa, campionesse del mondo.

Oggi le azzurre si tornano in campo alle 9 contro gli Stati Uniti, un altro cliente difficile, per il primo posto nel girone, che potrebbe facilitare il cammino futuro.

L’Italia inizia bene e vince il primo set con il punteggio di 25-16. Il secondo set è più combattuto. A metà le pallavoliste Usa sono sul 12-12 con le italiane.

Poi le Usa passano avanti, ma Paola Egonu e la Danesi le tengono in partita: 20 a 21 per le statunitensi… Egonu alla battuta e porta a casa il 21 a 21.

Altsri due punti al servizio e l’Italia passa avanti di due punti: 23-21 per le azzurre. Recuperano un punto le ragazze Usa: 23-22 per le azzurre.

Perfetta Sylla subito dopo: 24-22 per le azzurre, che si fanno rimontare ancora un punto 24-23. Ma Paola Egonu chiude anche il secondo set: 25-23.

 

Affanno nel terzo set

Ma le ragazze Usa non si arrendono e si portato sul 22-18 nel terzo set. Le azzurre si distraggono su alcuni punti chiave. Mazzanti le richiama all’ordine. Ma le Usa vincono il set 25-20. Italia ora avanti 2-1. Le azzurre, con i due set vinti, hanno la certezza matematica del primo posto nel loro girone.

Strani calcoli sta facendo invece la forte Serbia, che si è fatta battere dall’Olamda per 3-0-

 

La difficile partita con la Russia del 10 ottobre

Italia non molto concentrata e potente contro la Russia. Le azzurre, pur giocando punto a punto, cedono nelle fsi decisive del set che finisce 22-22 per le russe. La partita ora è sull’1-0 e si va al secondo set.

L’Italia comincia male anche il secondo set e va sotto 19-17 con le russe. Ma poi scatta qualcosa nelle azzurre, che prendono il comando della partita e chiudono il set con un netto 25-20. Ora la partita è pari: 1 a 1.

Terzo set favorevole alle azzurre fin dall’inizio. Si combatte anche in questo caso punto a punto, ma poi le azzurre prendono il largo e un muro di Cristina Chirichella porta il punteggio sul 23-17. Subito dopo arriva il 24-18 e la vittoria nel terzo set: 25 a 18. L’Italia ora è tra le migliori 6 squadre del mondiale giapponese. Protagoniste assolute Myriam Silla e Paola Egonu. Il quarto set si conclude con un 25-22 a favore delle italiane.

L’Italia ottiene contro la Thailandia la settima vittoria consecutiva di questo mondiale giapponese. Anche il terzo set finisce 25-15. Le azzurre procedono – con 21 punti, a punteggio pieno – verso la Final six.

Ieri c’è stata una giornata di riposo per la squadra di Mazzanti, attesa stamattina dalla difficile partita con Russia. Diretta alle 9,10 su Rai2 (e anche in streaming).

Elena Pietrini: squadra unita in campo e fuori

“Adesso arrivano due sfide molto difficili contro Russia e Stati Uniti. Abbiamo già affrontato le russe in stagione e sappiamo che sono una squadra forte. Dovremo giocare al massimo, perché anche loro sono ancora in lotta per la qualificazione”. Dopo aver mostrato contro la Thailandia di aver recuperato dal problema agli addominali che l’aveva condizionata in precedenza, l’azzurra Elena Pietrini fa il punto sui mondiali di volley delle azzurre.

“Dopo le sette vittorie consecutive il morale è molto alto nel gruppo – aggiunge -, però non ci montiamo la testa: la concentrazione deve rimanere altissima.
Uno dei nostri punti di forza è l’unione della squadra, sia fuori che dentro il campo”.

 

Italia-Thailandia: il primo set finisce con 25-15

Un altro set per le azzurre di Mazzanti nel mondiale giapponese. Si gioca Italia-Thailandia e, dopo qualche incertezza iniziale, le azzurre iniziano a condurre il gioco.

Il primo set si conclude con il punteggio di 25-15. Le azzurre conquistano il primo set.

 

Il secondo 25.12

Ancora più facile per le italiane il secondo set, che si conclude con il punteggio di 25-12: Ora l’incontro è sul 2-0 per la squadra di Chirichella & C.

 

La vittoria sull’Azerbaigian

Italia non si ferma neppure all’inizio della seconda fase, che inizia a mietere le prime vittime. Contro l’Azerbaigian le donne di Mazzanti inanellano la sesta vittoria consecutiva di questo Mondiale, con un solo set perso fino a questo momento (quello contro la Cina) e primo posto confermato nel girone.

L’Italia fin dal primo set mette le cose in chiaro contro le azere e nel primo set le mette sotto in maniera intensa, anche grazie a una battuta che fa molto male (3 ace e solo 2 errori dalla linea dei 9 metri), Paola Egonu (nella foto) è la solita “cannoniera” azzurra (6 punti e nessun errore). Partita senza storia. Questo il punteggio dei 3 set: Italia-Azebaigian 3-0 (25-12, 25-19, 25-10).

 

Stamattina appuntamento con la Thailandia

Oggi (ore 12,10 italiane, diretta RaiSport anche on line) la sfida contro la Thailandia. squadra abbastanza ostica, che in questo Mondiale ha già messo in difficoltà Russia e Stati Uniti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto