Riaprono cinema e teatri: le nuove regole per gli spettacoli all’aperto

Riaprono oggi, lunedì 15 giugno. Ma rimane l’obbligo di portare la mascherina, affidato alla sensibilità delle singole Regioni. Lo dispone il nuovo Dpcm firmato lo scorso 12 giugno dal premier Conte rivede in parte le regole per il cinema e lo spettacolo dal vivo, precisando che nelle sale al chiuso potranno trovare posto fino a 200 spettatori (prima questo numero comprendeva anche il personale di sala nonché per il teatro attori, tecnici, operai ecc). Lo stesso per gli spettacoli all’aperto, il provvedimento precisa che sono ammessi “fino a 1000 spettatori”.

I conviventi possono sedere vicini

Viene inoltre precisato che gli spettatori conviventi possono comunque sedere vicini. La precisazione sul numero degli spettatori appare particolarmente significativa ad esempio per gli spettacoli di opera sia al chiuso sia all’aperto, per i quali il numero degli addetti ai lavori è necessariamente molto alto. Per i cinema multisala si precisa poi che il limite dei 200 spettatori va inteso “per ogni singola sala”.

È stato pubblicato la notte scorsa in Gazzetta ufficiale il dpcm con le nuove regole per il contenimento del contagio da Coronavirus. Le misure, che aggiornano e sostituiscono quelle dell’ultimo dpcm, valgono da oggi al 14 luglio, ma per alcune attività sono indicate date diverse.

Le scelte per lo sport

Ripartono infatti anche alcune competizioni sportive, con la coppa Italia, mentre per gli sport di contatto per i non professionisti, dal calcetto al beach volley, bisognerà aspettare il 25 giugno.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto