Harry e Meghan verso la loro nuova vita: chi li ha ispirati e chi ostacolati

Da quanto tempo Harry e Meghan avevano deciso di cambiare vita? Oggi, con il senno del poi, il primo indizio del piano dei giovani duchi è stato quando hanno chiamato il loro piccolo primogenito (nato a maggio) semplicemente Archie. E non Conte di Dumbarton, cioè il titolo che gli sarebbe spettato. Master Archie Harrison Mountbatten-Windsor è oggi il suo nome. Un altro indizio? Lo scorso giugno Harry e Meghan avevano registrato il loro marchio Sussex Royal. Con questo brand oggi sono commercializzati più di 100 articoli: dai cappellini alle teeshirts, dai guanti a prodotti editoriali. Vista la popolarità globale della coppia, ci sono tutte le premesse perché possa diventare un impero.

Ormai è fatta

E intanto qualcuno si chiede: chi li ha aiutati e ispirati? Probabilmente i Duchi del Sussex avranno stappato una bottiglia di champagne perché dopo tante settimane di batticuore, ormai è fatta. La loro nuova vita, proprio come desiderano, sarà lontana dalla bandiera sventolante in cima a Buckingham Palace. Ma chi si schierato dalla loro parte, sostenendoli emotivamente e chi invece non la manda giù?

Favorevoli

  • 1) Barack Obama e sua moglie Michelle sarebbero gli ispiratori della nuova vita di Harry e Meghan, così scrive il giornale britannico Daily Mail. Certo non è segreto che le due coppie siano amicissime. E che gli Obama si sarebbero forse rivelati un modello vincente per la giovane coppia. Gli Obama infatti hanno intrapreso una nuova super remunerativa carriera ( scrivono libri, partecipano a conferenze, hanno incarichi come testimonial) dopo aver lasciato la Casa Bianca. (In più l’amica Michelle anche avvocato, il che non guasta mai).
  • 2) Justin Trudeau, primo ministro del Canada ha offerto il suo sostegno a Harry e Meghan e ha detto che la maggior parte dei canadesi darebbe subito il benvenuto alla coppia che vi abitava. Ma attenzione ci sono non pochi dettagli da mettere a fuoco: i costi della sicurezza. Prima di tutto, insomma, cari Duchi, bisognerà discutere di questo aspetto.
  • 3) Oprah Winfrey, la più famosa conduttrice televisiva americana ha dato la benedizione agli sposi fuggitivi: “Meghan e Harry non hanno bisogno del mio aiuto per capire cos’è più giusto per loro”, ha detto in una dichiarazione riportata da harpersbazaar.com.
  • 4) I Millennials inglesi (cioè la popolazione più giovane fra i 19 e i 37 anni) approvano la decisione dei Duchi del Sussex. In un sondaggio effettuato dal Mail on Sunday è risultato che il 64% dei giovani britannici è dalla parte di Harry e Meghan. Non approva invece questa mossa il 36% dei sudditi più avanti con l’età ( i nati fra il 1945 e il 1963).

Contrari

  • 1) Naturalmente tutta la Royal Family e la regina. Ma the Queen, non è per niente the Queen: ha dimostrato molto sangue freddo e intelligenza. La regina ha concordato un “periodo di transizione” in cui il duca e la duchessa del Sussex, che dovrebbero riunirsi a Vancouver questa settimana, divideranno il loro tempo tra il Canada e il Regno Unito.
  • 2) Molta stampa inglese ha espresso disappunto. “Sono sempre sembrati due tizi che avrebbero bevuto limoni spremuti piuttosto che continuare a far parte dellafamiglia reale. E’ una sorpresa che siano durati così tanto, scrive Sarah Vine sul Daily Mail. E’ vero, non è semplice far parte della famiglia reale, ci sono tanti obblighi, ma adesso che dispiacere”.
  • 3) Il Daily Mirror ha scritto che “la Regina Elisabetta ha dimostrato un altruismo che purtroppo è del tutto assente invece in Harry e Meghan visti i modi irrispettosi in cui Harry e Meghan l’hanno trattata.
Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto