Milano: molesta una bimba di 6 anni in un cortile di via Sarpi, è caccia al pedofilo

“Mi ha detto ‘Andiamo’, ma io non volevo, non lo conoscevo. Allora mi ha preso per una spalla, mi faceva male, e mi ha portato in un portone, non quello di casa, ma di un palazzo vicino, trascinandomi fino al cortile”. È questo il racconto di una bambina di 6 anni al fratello più grande, ai genitori e agli psicologici in un’audizione protetta. La piccola, secondo quanto è stato ricostruito, sarebbe stata trascinata e molestata nel cortile di un edificio di via Paolo Sarpi, a Milano.

Identikit e immagini dell’aggressore

Dell’uomo è stato tracciato un identikit. È europeo, ha una quarantina d’anni e ci sono le immagini di telecamere di sicurezza che lo riprendono in jeans e maglietta blu. In base alle prime informazioni degli investigatori, condotte dalla squadra mobile guidata da Lorenzo Bucossi, una volta nel cortile avrebbe cercato di sbottonarsi i pantaloni, ma le urla della bambina, che ha richiamao l’attenzione di passanti e residenti, lo ha messo in fuga. Ora è caccia al pedofilo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto