Torino: uccide a coltellate i genitori, fermato

Ha ucciso entrambi i genitori il giovane fermato ieri sera poco prima della mezzanotte dai carabinieri a Collegno, nell’hinterland torinese. Daniele Ferrero, 30 anni, accompagnato in caserma, ha confessato di aver ucciso poco prima i genitori che erano andati a fargli visita a casa nel pomeriggio a Torino, nel quartiere Mirafiori. Le vittime sono Pierfrancesco Ferrero, 69 anni, e la moglie Giuseppina Valetti di 60 anni. I carabinieri hanno rinvenuto i cadaveri all’interno dell’abitazione.

In stato confusionale

Notato da una pattuglia mentre si aggirava in strada, il giovane è stato trovato in stato confusionale e con le mani sporche di sangue. Accompagnato in caserma il giovane ha confessato che poco prima aveva ucciso i propri genitori nella loro casa di Torino, nel quartiere Mirafiori, con i quali viveva. Gli accertamenti nell’abitazione hanno confermato il duplice omicidio, verosimilmente compiuto con coltelli da cucina. Sono in corso indagini dei carabinieri del comando provinciale di Torino per chiarire la dinamica dell’accaduto e il movente.

Ha vegliato i corpi

L’uomo è stato interrogato a lungo nel corso della notte negli uffici della compagnia di Rivoli dalla pm Barbara Badellino e sottoposto a fermo per il duplice omicidio. Il giovane uomo, dopo aver compiuto il massacro, ha vegliato i cadaveri. Poi è in tarda serata ha preso l’auto della madre e ha cominciato a vagare. Sequestrati 8 coltelli da cucina.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto