Italia-Belgio: boom di ascolti con oltre 18 milioni di telespettatori tra la Rai e Sky

Lo scettro degli ascolti tv della prima serata di ieri, lunedì 13 giugno, se lo aggiudica Rai1 con la partita di Euro 2016 Belgio-Italia, vista da 15.513.000 spettatori (52.66% % di share). Ma occorre tener presente che i numeri sono ancora più alti perché la partita è stata anche trasmessa su diversi canali di SkySport. All’Auditel Rai, bisogna aggiungere quelli di Sky. E anche qui ci sono dei record da registrare: la partita degli azzurri è stata seguita, infatti, sulla tv satellitare da 2,7 milioni di spettatori: è il terzo miglior ascolto per la nazionale di calcio su Sky, dopo Italia-Uruguay e Italia-Costa Rica dei Mondiali 2014. La share è stata del 9,3 per cento.

A questi c’è da aggiungere che su Rai4 Belgio-Italia, con la telecronaca della Gialappa’s Band, ha raccolto 734.000 spettatori con il 2.49% di share. Se questo è l’inizio arriveremo a vette di ascolti inimmaginate finora.

aaaaaaa-giacche

Italia-Belgio 2-0: segnano Giaccherini e Pellé, venerdì c’è la Svezia di Ibrahimovic

Grade soddisfazione per Antonio Conte all’esordio diq uesti europei di Francia. L’Italia ha vinto – ieri sera – la prima partita del suo girone battendo 2-0 a Lione il temutissimo Belgio e portandosi da sola in testa al gruppo E, davanti a Svezia e Irlanda, che oggi hanno pareggiato. Vnerdì, alle 15, ci attende proprio la Svezia di Ibrahimovic, che contro l’Irlanda ieri non ha segnato ma ha “indotto” gli irlandesi all’autogol che ha portato all’1 a 1 finale.

 

Azzurri subito avanti

Gli azzurri hanno tenuto una condotta aggressiva fin dall’inizio e si sono presentati più volte dalle parti di Courtois, mentre il Belgio si è affidato soprattutto alle iniziative individuali dei suoi talenti, ma i pericoli per Buffon sono venuti soprattutto da tentativi da lontano di Nainggolan, peraltro ben parati da un capitano molto attento e carico.

aaaaa-bonucci

La svolta della partita al 32° del primo tempo, quando Giaccherini ha sfruttato al meglio uno splendido lancio di Bonucci (nella foto qui sopra entrambi subito dopo la rete).

Grande esultanza tra gli azzurri e a farne le spese è stato Conte, feritosi al naso in un “corpo a corpo” con gli altri componenti della panchina. E la ferita ha sanguinato per tutto il seocndo tempo. Poco dopo, Pellè ha sprecato di testa un’ottima occasione su assist di Parolo: la palla ha sfiorato il palo. Nella ripresa, il Belgio ha stretto d’assedio gli azzurri, Lukaku ha sbagliato un gol fatto a porta vuota perché Buffon gli era uscito davanti, ma è venuto il raddoppio azzurro con Pellè due minuti dopo il 90°.

Nel dopo-partita Conte e gli azzurri tutti a gennater acqua sul fuoco, ricordando l’esordio dei mondiali brasiliani, dove – dopo la vittoria netta contro l’Inghilterra – arrivò l’inattesa eliminazione.

 

Partita intensissima dei “bianchi”
Partita intensissima per l’esordio dell’Italia contro il Belgio ai campionati europei. Gli azzurri, ieri sera, giocavano in “bianco” come previsto dlal’alternanza delle magliette. Ma è un bianco che, stavolta, ha portato bene. Finisce 2-0 per gli azzurri con un gol per tempo: uno del bravissimo Giaccherini al 32° del primo tempo, l’altro dell’attaccante preferito da Conte, Pellé, a pochi secondi dalla fine su un ottimo assist di Candreva. E si tratta di un 2-0 convincente, perchè – nosnostante gli attacchi del Belgio nel secondo tempo con Fellaini, Mertens. Hazard e altri campioni – finisce con la vittoria della squadra di Cnte, che è in testa al girone, davanti alla Svezia di Ibrahimovie e all’Irlanda del Nord, che hanno pareggiato nel pomerigigo. Un bell’inizio per i tifosi italiani.

aaaa-giaccheirni

Giaccherini apre la serata vincente degli azzurri

Italia in vantaggio per 1-0 nella difficile partita di apertuta del girone degli azzurri contro il Belgio. Sblocca la partita al 32° un gol di Giaccherini. Il giocatore del Bologna, caro all’allenatore Conte che lo ha voluto in Francia a tutti i costi, imbeccato da un lancio perfetto di Bonucci, stoppa la palla e la mette alle spalle del portiere belga.

aaaacontesangue

Nell’esultanza dopo il gol di Giacherini (nella foto sotto), Conte si infortuna prendendo una testata da qualcuno in panchina. Sanguina al naso, ma per un gol questo e altro.

 

L’Italia, pochi minuti dopo, potrebbe anche raddoppiare, ma Pellé non colglie l’attimo e così parte l’offensiva del Belgio a caccia del pareggio. Ma il tempo si chiude con un prezioso 1-0 per gli italiani, tanto più prezioso perché nel pomeriggio la Svezia di Ibra ha pareggiato 1 a 1 con l’Irlanda del Nord, la quarta squadra del girone in cui c’è l’Italia.

È arrivato il momento degli europei francesi

Il momento è finalmente arrivato. Inizia stasera l’avventura degli azzurri ai campionati europei. Conte ha riflettuto a lungo nei giorni scorsi, ma pare che sia arrivato alla partita d’esordio con una certezza che sa di anticato: le due punte saranno quelle che hanno portato alla qualificazione europea: Eder e Pellé, mentre contro il Belgio che schiera una squadra molto offensiva, ritenuta per di più tra le prime al mondo, giocherà più coperto, preferendo Darmian a El Shaarawi.

aaaaa-tifosifraternizzano

Questa la formazione che, con ogni probabilità, scenderà in campo stasera: Buffon, Barzagli, Bonucci e Chiellini, De Rossi, Parolo e Giaccherini, Candreva, Darmian, Eder e Pellè.

Poi dipende da come andrà la partita. A seconda degli avvenimenti anche Zaza, Immobile e Insigne potrebbero scendere in campo a Lione. Il meteo annuncia forti piogge a partire dalle 17. Già ieri gli addetti hanno provveduto a dare una sistemata al terreno di gioco. Per stasera dipende da quanto pioverà. Diretta alle 21 sia su RaiUno che su Sky. Nella foto sopra: tifosi che fraternizzano per le strade di Lione.

aaaa-italiadue

Conte: “Tutti guerrieri”

”Saremo tutti guerrieri in campo, non solo noi ma anche il Belgio: ma l’importante sarà anche usare la testa, per applicare quel che abbiamo fatto in allenamento”: queste le parole di Antonio Conte alla vigilia di Italia-Belgio, esordio azzurro a Euro 2016. Al ct belga Wilmots che ha definito l’Italia “nazionale di guerrieri”, Conte ha replicato: “Quando giochi un torneo così senti una nazione intera che ti soffia alle spalle: saremo 46 guerrieri, i 23 dell’Italia e i 23 del Belgio”.

“Il Belgio e’ tra le favorite assoluto del torneo, ha pochi punti deboli: non è vero che la difesa ha difficoltà”: ha poi aggiunto il ct dell’Italia. “Quando ci siamo incontrati in amichevole è stata una partita aperta, divertente, al di là dell’1-3 finale. Hanno tutto, i centrocampisti, gli attaccanti, e anche i difensori: guardate in che club giocano, e capirete…”.

 

Buffon: “Non siamo la vittima sacrificale”

“Non so se questa sia l’Italia più scarsa degli ultimi anni, ma so che non ci sentiamo una vittima sacrificale”: ha detto Gigi Buffon, capitano dell’Italia, alla vigilia della prima partita di Euro 2016 col Belgio. “Ai ragazzi di questa Italia che non hanno mai giocato un torneo così importante dico che servirà un pizzico di sana follia, quel coraggio che ti permette di osare in campo”.

La Francia soffre ma vince all’esordio

La Francia soffre a lungo – nella prima partita dopo la cerimonia inaugurale (foto) – ma conquista i primi tre punti di questo campionato europeo che dovrebbe portarla fino al titolo. La squadra di Didier Dechamps si impone per 2-1 solo nel finale contro una Romania molto solida grazie ad una prodezza di Payet (nela foto sotto) che all’88° segna un bellissimo eurogol.

aaaaaa-payet

Il primo tempo finito sullo 0-0

Dopo un primo tempo chiuso sullo 0-0, a sbloccare il risultato è Giroud, che al 12° della ripresa anticipa di testa, fallosamente, il portiere Tatarusanu e firma la prima rete del torneo. Il gol doveva essere annullato, ma scatta la legge dei “padroni di casa” e viene convalidato tra le proteste dei romeni presenti in massa allo Stade de France.

La Romania però non ci sta e otto minuti dopo pareggia con Stancu su rigore causato da un fallo ingenuo di Evra. I galletti francesi faticano a mettere sotto pressione la difesa romena, che in tutto il girone di qualificazione ha incassato solo due reti.

Sostituito Pogba a metà secondo tempo

Al 32° per cercare di cambiare le cose Deschamps toglie Pogba per inserire una delle stelle che ha lasciato in panchina: Martial. Ma è Payet a dare la svolta, battendo Tatarusanu da lontano con un bellissimo sinistro che si infila all’incrocio. Chiamato in panchina, il match winner esce in lacrime e gli applausi.

 

Una partita subito faticosa per la Francia: il match di ieri, venerdì 10 giugno

Non riesce a sfondare la Francia di Dechamps nella prima partita degli europei che i galletti francesi giocano contro la Romania. L’azione francese sembra più incisiva ma inconcludente nei momenti decisivi. Pogba cerca di mettersi in mostra, ma ancora non riesce ad essere incisivo. Dall’altra parte due conoscenze dei tifosi italiani: il portiere Tatarusanu, che gioca ocn la Fiorentina e il capitano Chiriches, in forza al Napoli. Anche il giovane Andone in evidenza nella squadra rumena.

Il secondo tempo ricomincia dallo 0 a 0 con la Romania all’attacco dei francesi. Ma al 60° i francesi sono in vantaffio con una rete di Giroud. L’attaccante francese sposta, però, il braccio di tatarusanu. alo netto, ma l’arbitro che già in più occasioni si è dimostrato casalingo non fischia il chiarisismo fallo e non annulla il gol: Francia 1 – Romania 0. Ma dopo soli 5 minuti la Romania conquista e trasforma un rigore: è 1 a 1. Il tiro dal dischetto è messo in porta da Stancu.

La partita per tutto il secondo tempo sembrava avviarsi a un sorprendente pareggio. Dechamp sostituisce anche Pogba con un altrettanto costoso Martial, ma la svolta arriva da Payet, che all’89° segna uno strardinario eurogol che consegna la partita ai francesi. La prima vittoria di questi europei è dei padroni di casa, ma la Romania ha giocato benissimo fino a due minuti dlala fine.

aaaaaaa-show

Lo show europeo ha avuto inizio

Ci siamo. Stasera lo show degli europei avrà inizio. Nella foto qui sopra uno squarcio della cerimonia di apertura degli eurpei. Alle 21 è iniziato ufficialmente Euro2016: diretta su RaiUno e su Sky Sport1.

La competizione continentale quest’anno sarà ospitata dalla Francia che allo Stade de France domani ospiterà la Romania per la gara di apertura. Massima allerta in terra transalpina dopo gli attentati di Parigi del 13 novembre scorso, uno dei quali proprio nel luogo dove oggi si terrà la cerimonia di apertura.

aaaaaa-flic

Gli azzurri in campo lunedì

Gli azzurri inizieranno il loro girone (E), lunedì 13 giugno alle 21 contro il Belgio. Le aspettative quest’anno, come non mai, non sono alte, ma con l’Italia non è mai detta l’ultima parola. Il vero augurio è che questo Europeo sia ricordato solo per le partite giocate e le gesta dei campioni che lo disputeranno…

 

Dirette Rai per 27 partite, tutte invece su Sky
Per gli appassionati di calcio non abbonati Sky la notizia non è delle migliori: la Rai non trasmetterà infatti tutto l’Europeo. “Solo” 27 delle 51 gare saranno proiettate dall’emittente nazionale. Una al giorno in pratica (e il girone degli azzurri al completo), la metà degli ottavi di finale, e tutti i quarti, le semifinali e la finale. Per le altre, chi non ha sottoscritto un abbonamento con la società di Murdoch, dovrà farsi invitare nel salotto di qualche amico.

 

Germania, Francia e Spagna le favorite
Come al solito il giorno prima del via si stilano le possibili vincenti l’Europeo. La Francia, padrone di casa, è sicuramente la candidata più accreditata alla vittoria finale. Con il tifo a favore e una squadra forte tanto quanto quella che nel 2006 arrivò in finale di Coppa del Mondo non può che puntare al titolo. A seguire, appena un gradino più sotto, ci sono Germania e Spagna. La vincitrice probabilmente arriverà tra queste tre squadre, anche se occhi aperti al Belgio, inserito nel nostro girone e pieno di talento e all’Inghilterra che parte a fari spenti ma potrebbe regalare delle belle soddisfazioni a una Nazione che ha già visto la favola Leicester in questa stagione.

aaaaa-azzurri

L’Italia e la Croazia tra le sorprese
L’Italia? Di certo non parte tra le favorite. È inserita in un girone duro, il gruppo E, composto dal forte Belgio e dalle temibili Svezia e Irlanda. Non sarà facile approdare agli ottavi e le gara saranno tutte tiratissime. Mai come quest’anno non si parte con velleità di vittoria, e forse proprio questo non è uno svantaggio per la mentalità che Conte sta cercando di dare ai suoi…
Come possibile outsider c’è da tener d’occhio la Croazia: squadra solida con una mentalità vincente, completa nei reparti con giocatori che hanno girato l’Europa nei migliori campionati. La squadra di Cacìc potrebbe essere una sorpresa…

 

Ecco l’elenco delle gare del girone che la Rai trasmetterà in chiaro:

Francia-Romania, gara d’apertura, venerdì 10 giugno ore 21
Inghilterra-Russia, sabato 11 giugno ore 21
Germania-Ucraina domenica 12 giugno ore 21
Irlanda-Svezia lunedì 13 giugno ore 18
Belgio-Italia lunedì 13 giugno alle 21
Portogallo-Islanda martedì 14 giugno alle 21
Francia-Albania mercoledì 15 giugno alle 21
Germania-Polonia giovedì 16 giugno alle 21
Italia-Svezia venerdì 17 giugno alle 15
Spagna-Turchia venerdì 17 giugno alle 21
Belgio-Irlanda sabato 18 giugno alle 15
Portogallo-Austria sabato 18 giugno alle 21
Svizzera-Francia domenica 19 giugno alle 21
Slovacchia-Inghilterra lunedì 20 giugno alle 21
Croazia-Spagna martedì 21 giugno alle 21
Italia-Irlanda mercoledì 22 giugno alle 21

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto