Maltempo: scuole chiuse a Cesena, nel pomeriggio piogge su Ovest e Sud

Si riduce lentamente rientrando l’emergenza maltempo in Romagna. Il fiume Savio, straripato in più punti, ha diminuito la sua portata arrivando a scendendo a 5,77 metri (ieri 7,51). A Cesena sono riprese nella mattinata di oggi, martedì 14 maggio, le operazioni con una gru per rimuovere sotto le arcate del Ponte Nuovo di detriti mentre la circolazione dei treni è ripresa gradualmente. Riaperta anche la tangenziale, ma le scuole restano chiuse a Cesena e in diversi comprensori di Forlì, Ravenna e Cervia.

In Liguria

In Liguria si è riaffacciato il sole dopo giorni di piogge e vento. Ma si tratta di una tregua momentanea, secondo il centro meteo di Arpal. Con l’ingresso di nuove correnti settentrionali, infatti, nel pomeriggio tornerà ad aumentare la nuvolosità con precipitazioni e isolati temporali soprattutto sulla zona del centro-Ponente. I venti, in attenuazione in queste ore, torneranno a soffiare forte fino a domani, mercoledì 15 maggio.

Nel resto del Paese

A Bolzano il sindaco Renzo Caramaschi ha firmato l’ordinanza per consentire l’accensione dei riscaldamenti nelle abitazioni fino a domenica 19 maggio. Erano circa 40 anni che i riscaldamenti nel capoluogo altoatesini non restavano accesi così a lungo. Nel resto d’Italia di mattina pioggia su tutta la costa adriatica, soprattutto in Puglia. Dal pomeriggio temporali sulle regioni meridionali e tra tra Lombardia e Veneto, intorno a Venezia e in provincia di Genova. Di sera invece pioverà in tutta la Sicilia, nel Lazio, in Abruzzo e in Molise, mentre di notte migliorerà solo in Sicilia.

Il maltempo non molla: allerta in Emilia Romagna, le notizie del 13 maggio 2019

La situazione meteo non è destinata a migliorare nelle prossime ore. Un ulteriore vortice di bassa pressione, infatti, è alimentato da venti freddi di Bora da nord est e di Maestrale da ovest, darà ancora luogo ad intensi contrasti. Secondo il sito IlMeteo.it, sono previste grandiate soprattutto sui versanti orientali del Paese. La morsa va “dal Friuli Venezia Giulia, al Veneto e all’Emilia Romagna dove per altro c’è massima attenzione per i corsi d’acqua. Inoltre, situazione critica anche per le Marche, l’Abruzzo fino al Molise e al nord della Puglia”. Temporali anche della Sardegna orientale e sulle coste tirreniche più meridionali della Calabria fino a quelle settentrionali della Sicilia.

Due persone soccorse

La linea ferroviaria Bologna-Rimini è stata interrotta tra Cesena e Forlì. La misura è stata presa precauzionalmente per la piena del Savio che ha lambito i binari che corrono su un ponte, quasi completamente sommerso dall’acqua. Sospesa la circolazione dei treni a lunga percorrenza e regionali. Due persone in difficoltà, tra cui una disabile, sono state soccorse e le squadre fluviali dei pompieri stanno effettuando controlli per verificare che non ci siano persone bloccate nelle abitazioni.

Nel Modenese

Oltre che nel Forlivese, in Emilia Romagna è allerta anche nel Modenese, dove i fiumi Secchia e Panaro, e il torrente Tiepido, sono sorvegliati speciali per l’allerta maltempo e la piena in transito considerata rilevante. I comuni più interessati dall’ondata di piena sono Modena, Campogalliano, Soliera, Bastiglia e Bomporto. Per motivi precauzionali la popolazione è invitata a portarsi ai piani alti delle abitazioni. Il sindaco di Campogalliano ha disposto provvedimenti di evacuazione di residenti nell’area a valle della cassa di espansione. Chiusi diversi ponti in provincia (Ponte Alto, dell’Uccellino, del Navicello, Curtatona, Gherbella) e disposta per ragioni di sicurezza la chiusura delle scuole di Sozzigalli, Bastiglia e Sorbara.

La grandine imbianca Malpensa, oggi temporali in Emilia e su altre regioni, le notizie del 12 maggio 2019

Una forte grandinata ha imbiancato ieri la pista dell’aeroporto milanese di Malpensa. Il flusso dei voli è stato ridotto e alcuni in arrivo sono stati dirottati su altri scali ma l’aeroporto non è mai stato chiuso. Il maltempo che si è abbattuto sulla regione ha visto come danni la caduta di qualche albero e di qualche tabellone pubblicitario nella zona della Brianza e nel Varesotto, mentre a Milano è volato qualche gazebo degli alpini.

 

Due morti nel bresciano

Due uomini sono morti a Urago d’Oglio, nel Bresciano, probabilmente travolti da alcuni alberi caduti durante il maltempo che si è abbattuto in provincia di Brescia. Le vittime sarebbero due rumeni e non è ancora chiaro il motivo per il quale si trovassero lungo il fiume dove è avvenuta la tragedia. È probabile che abbiano cercato riparo sotto gli alberi che si sono spezzati.

 

Le previsioni di oggi, domenica 12 maggio

Oggi sono attesi venti forti su Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, in estensione dalla tarda mattinata a Toscana, Marche, Umbria e Lazio. Dal primo pomeriggio il rinforzo della ventilazione interesserà anchePuglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Per oggi si prevede quindi allerta arancione sui settori centro occidentali dell’Emilia-Romagna e sulle Marche. Un’allerta gialla interesserà invece ilVeneto, i bacini centrali dell’Emilia Romagna, la Toscana meridionale, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabra e Sicilia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto