No al bisfenolo A nei prodotti per bebè: da settembre le nuove regole Ue

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea il regolamento che introduce restrizioni sull’uso del bisfenolo A (Bpa) nei materiali a contatto con gli alimenti. Il regolamento abbassa il limite di migrazione specifico, che è la soglia di sicurezza per la migrazione dal materiale plastico al cibo.

Il giro di vite

Questa disposizione risulta invece estesa ai materiali di rivestimento usati nelle lattine di cibi e bevande. Il nuovo regolamento prolunga inoltre il divieto di utilizzo del Bpa nei biberon, sancito nel 2011, e proibisce la migrazione della sostanza da materiali rivestiti contenenti alimenti per neonati e bambini fino a 3 anni. Le nuove norme si applicheranno dal 6 settembre 2018.

L’allarme del 2017

A metà 2017 era giunto un allarme: il bisfenolo A, sostanza chimica comunemente utilizzata nelle plastiche, può avere effetti nocivi sull’apparato endocrino e il sistema ormonale. Di qui discendeva la posizione espressa all’unanimità dal comitato degli Stati membri dell’Autorità Ue per le sostanze chimiche (Echa), che lo aveva inserito nell’elenco delle “sostanze estremamente preoccupanti”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto