Tortoreto: vince Sagan, nel giorno in cui si ritirano 2 squadre e 2 ciclisti per Covid

E a Tortoreto vince Peter Sagan dopo una serie infinita di secondi posti. Lo fa con un arrivo solitario dopo 177 chilometri, in cui Sagan (nella foto in apertura di pagina) ha imposto la sua legge a tutti. Il vincitore di giornata era all’asciutto da 400 giorni, tantissimo per un campione come lui.

Secondo, a 19″, lo statunitense McNukty (UAE Emirates), terzo, a 22″, la maglia rosa Joao Almeida (Deceuninck-Quick-Step), con tutti i migliori, tranne uno dei favoriti – Fuglsang – che perde da Vincenzo Nibali e dagli altri big circa 1’15”.

Due squadre fuori per Coronavirus

Contagi da Covid-10 anche al Giro d’Italia a poche ore dalla decima frazione, 177 chilometri da Lanciano a Tortoreto sui Muri del Teramano, ma in mattinata tengono ovviamente banco i risultati dei tamponi molecolari effettuati a corridori e staff delle 22 squadre al via. “In conformità con il protocollo sanitario del Giro d’Italia”, ha comunicato Rcs Sport, “sviluppato in accordo con l’Uci e in linea con le misure di contenimento dettate dal Ministero della Salute della Repubblica italiana, tutte le squadre (corridori e staff) sono state sottoposte ai test nei giorni 11 e 12 ottobre. Effettuati 571 test”.

I positivi

“Due corridori”, prosegue la nota, “Uno del team Jumbo-Visma e uno della Sunweb sono risultati positivi e sono stati affidati ai medici delle rispettive squadre che ne hanno disposto le misure di isolamento. Sei membri dello staff, 4 della Mitchelton Scott, uno del Team Ag2r-La Mondiale e uno del Team Ineos Grenadiers, sono risultati positivi al Covid-19 e sono stati affidati ai medici delle rispettive squadre che ne hanno disposto le misure di isolamento”. Uno dei due corridori è Steven Kruijswijk (nella foto qui sopra), il nome è stato ufficializzato dalla Jumbo Visma. L’altro è uno dei favoriti della tappa di oggi: Matthews.

Si ritirano la Mitchelton Scott e la Jumbo Visma

La Mitchelton Scott ha deciso di lasciare il Giro d’Italia dopo essersi confrontata con Rcs Sport. In seguito ai risultati dei test effettuati nel giorno di riposo, la formazione australiana ha deciso di ritirare la sua squadra dal Giro d’Italia per concentrarsi sulla salute dei suoi corridori e del suo staff e per salvaguardare la bolla dei team.

Oggi non parte neppure la Jumbo Visma, una forte squadra che si era messa in evidenza di recente al Tour de France.

“In conformità con il protocollo sanitario del Giro d’Italia – ha comunicato Rcs Sport, organizzatrice del Giro -, sviluppato in accordo con l’Uci e in linea con le misure di contenimento dettate dal Ministero della Salute della Repubblica italiana, tutte le squadre (corridori e staff) sono state sottoposte ai test nei giorni 11 e 12 ottobre. Effettuati 571 test. Due corridori, Uno del team Jumbo -Visma e uno della Sunweb sono risultati positivi — i nomi sono quelli di Steven Kruijswijk e Michael Matthews, ufficializzati dalle loro squadre – e sono stati affidati ai medici delle rispettive squadre che ne hanno disposto le misure di isolamento”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto