Vieta al figlio tredicenne di uscire, lui l’accoltella poi chiama il 118

Roma: una banale lite ha rischiato di finire in tragedia a Roma.La madre ha impedito di uscire al figlio tredicenne e lui l’ha accoltellata.  È accaduto in via Volusia, in zona Cassia. La donna è stata trasportata dal 118 in ospedale in codice rosso, ma non rischia la vita. Accompagnato al pronto soccorso anche il figlio in stato di shock. La signora, 39 anni, di origine russa, era ubriaca.

La prima ricostruzione degli investigatori

Da una prima ricostruzione, madre e figlio erano da soli in casa quando è scoppiata la lite. La signora, che aveva bevuto qualche bicchiere di troppo, ha vietato al figlio di uscire, ma il ragazzo ha reagito.

In uno scatto di ira ha impugnato la lama e l’ha colpita sia al petto che all’addome. Poi, spaventato per quello che aveva fatto, ha chiamato il 118 chiedendo aiuto. Quando i soccorritori sono arrivati nell’appartamento, hanno trovato la donna in gravi condizioni, in una pozza di sangue, e il ragazzino sconvolto. Nell’abitazione c’era anche il loro cane, indifferente al gran trambusto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto