“La ragazza ribelle”, domani a Bologna la presentazione di Claudio Visani e Luca Bottura

“La ragazza ribelle”, un bel libro-testimonianza di Claudio Visani, sarà presentato a Bologna, domani – domenica 14 aprile – alle 17,30 alla Libreria Coop Ambasciatori, in via Orefici 19.

Con l’autore dialogherà Luca Bottura, affermato giornalista e autore bolognese.

La trama del libro

Se la vita reale fosse un romanzo o un film, quella di questa ragazza, Nunziatina, diciottenne nel 1944, si potrebbe intitolare “La donna che visse due volte”.

Ma la vicenda di Nunziatina è stata straordinariamente reale, con la sua dose di violenza brutale e di assurda ferocia subita dagli aguzzini, ma anche di rocambolesca e quasi miracolosa sopravvivenza sotto la catasta dei compagni fucilati, mentre venivano finiti con il colpo di grazia.

 

La Resistenza faentina

È una storia tutta inscritta dentro il corso dell’antifascismo e della Resistenza faentina nel periodo, breve ma che non finiva mai, che va dal 23 settembre del 1943 (nascita della Repubblica di Salò) al 17 dicembre 1944 (giorno della liberazione di Faenza).

Quattordici mesi in cui un regime ormai morente incrudisce i propri comportamenti e sfoga, non solo sui combattenti antifascisti ma anche su civili inermi, tutta la frustrazione e la cattiveria delle cosiddette Brigate Nere e dei loro protettori nazisti. Li guida, a Faenza, Raffaele Raffaeli, insieme con un pugno di anime nere, ceffi della peggior specie, inaugura un regime di terrore il cui centro logistico è Villa San Prospero lì si svolgono processi sommari e torture.

“LA RAGAZZA RIBELLE. Annunziata. Verità, storia, amori e guerra di una sopravvissuta alla fucilazione fascista” è pubblicato da CartaBianca editore ed è in vendita a 15 euro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto