Torta alla ricotta e pera alla listeria, l’azienda: “Ritirata solo per precauzione”

È allarme listeria nella torta alla ricotta e pera Dolce Voglia (Ice Catering). L’avviso di richiamo è stato pubblicato sul sito del ministero della Salute. Il provvedimento riguarda il lotto P1190/16 con scadenza 30 settembre 2017. Il dolce, nel formato da 1.300 grammi, è stato lavorato presso lo stabilimento di Sarno (Salerno).

“Il prodotto non va assolutamente consumato”

Il ministero invita chiunque sia in possesso di una confezione di questa torta con questo numero di lotto, intera o iniziata, a restituirla all’esercente. “Il prodotto non deve essere assolutamente consumato”, si legge nella nota per la presenza di listeria monocytogenes.

Cos’è il batterio e quali sintomi provoca

L’agente patogeno della listeria monocytogenes – ricorda IlFattoAlimentare.it – è un batterio che sopporta le basse temperature e può trovarsi in alimenti come il latte crudo, formaggi molli, carne fresca e congelata, pollame, prodotti ittici e prodotti ortofrutticoli. Chi ne viene contaminato può risentire di due forme: da un lato quella più diffusa, caratterizzata da diarrea poche ore dopo aver ingerito il cibo contaminato.

A rischio immunodepressi e donne in gravidanza

La seconda, più grave, è invasiva o sistemica e può dare origine a sepsi, encefaliti e meningiti. Inoltre possono passare anche 90 giorni tra l’ingestione del cibo con il batterio e la manifestazione dei sintomi. Particolarmente a rischio sono le persone immunodepresse o affette da malattie croniche e le donne in gravidanza, che possono andare incontro ad aborti spontanei, parti prematuri o morte del feto.

L’azienda rassicura”: “Nelle analisi niente listeria”

Ma, a rassicurare i consumatori italiani, arriva una nota dell’azienda, firmata dalla dottoressa Margherita De Michele,.

Secondo questo comunicato “il 28 settembre scorso sono stati prodotti nel nostro stabilimento di Sarno, in provincia di Salerno, 167 pezzi di torta e ricotta pera del lotto P1190/16, di cui 160 venduti alla società Effeppi Srl, 5 pezzi consegnati ad un laboratorio al quale ci affidiamo per le analisi microbiologiche dei nostri prodotti e altri due sono stati cestinati in seguito a caduta”.

I risultati dei test di laboratorio

L’azienda produttrice sostiene che dagli esami di laboratorio effettuati sui cinque pezzi inviati e consegnati alle autorità competenti, “si evince la totale assenza di listeria. L’allarme – si legge ancora nel comunicato – è partito a seguito di un controllo ufficiale avvenuto in un ristorante-pizzeria della Bulgaria rifornito da un distributore locale, che a sua volta è stato rifornito dalla società Effeppi Srl. Tra i vari prodotti analizzati dall’Asl competente del luogo, vi era anche la ricotta e pera del lotto incriminato. Tale prodotto, in cui era stata riscontrata la presenza di listeria, era già stato privato dell’involucro originale nonché scongelato e manipolato”. Il ritiro del prodotto, dunque, sarebbe stato deciso solo a scopo precauzionale, ma non vi sarebbe nessun pericolo per i consumatori.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto